alice lifestyle leonardo marcopolo

Compendio di design e architettura, Villa d’Este e il suo parco a Cernobbio (Co), sono il luogo perfetto per le occasioni speciali. Molti dei proprietari, infatti, vi esercitarono il proprio gusto e la propria influenza con interventi importanti che ancora oggi restano a testimonianza di una storia affascinante e complessa.
La sua storia ha inizio nel 1563 per volere del Cardinale Tolomeo Gallio, quando ha avuto inizio la sua costruzione. Scenograficamente unico è il parco che circonda il palazzo che dal 1873 è diventato uno dei più sontuosi alberghi d’Europa. Catene d’acqua e cascate conducono al meraviglioso ninfeo, mosaico per le quinte coperte da ciottoli policromi. Carolina di Brunswick, nel 1815, consolida la bellezza del parco grazie al suo gusto particolare per il romantico e il pittoresco: alle simmetrie del parco si vanno a sommare particolari di natura selvaggia e statue.
Il palazzo è di gusto neoclassico, atmosfera che Ugo Foscolo, in modo nitido e pervasivo, fece sua Odi e nelle Grazie. Stanze sontuose ma di gran classe, ricche di opere d’arte che raccontano la storia dal XVI al XIX secolo, rendono prezioso il palazzo, permettendogli di diventare il luogo dove si sono dati appuntamento i grandi personaggi del passato e, tutt’oggi, si incontrano persone d’alto calibro, che scelgono questa location per occasioni esclusive. Le quattro sale di ricevimento possono contenere fino a 400 persone e le nove sale meeting possono essere allestite secondo il desiderio di ogni cliente.

Nessun contenuto correlato.

Share This