alice lifestyle leonardo marcopolo

Nel caso in cui vi troviate nei pressi di Milano e abbiate in programma di sposarvi, una soluzione davvero speciale può essere quella di scegliere come location di nozze Villa Borromeo a Lainate (MI). Con le sue fontane spettacolari e le sue grotte, questo giardino è un luogo spettacolare, meraviglioso anche per realizzare il servizio fotografico prima del ricevimento di nozze. La villa e i giardini dei Visconti Borromeo fu ideato verso il 1585 da Pirro I, il quale trasformò in luogo in residenza estiva, precedentemente adibito alla coltivazione. L’idea di Pirro I era quella di creare un giardino che stupisse i suoi ospiti, sia positivamente che negativamente. A questo proposito fece installare numerosissime fontane, specie nel ninfeo, le quali potevano dar vita ai loro giochi d’acqua semplicemente posando un piede su una particolare mattonella oppure sedendosi su di una delle sedute, inzuppando così d’acqua il malcapitato ospite. Per cui attenzione spose che vi recate in questo splendido luogo, anche se è sempre valido il detto: “Sposa bagnata, sposa fortunata”!
Negli anni immediatamente successivi al 1721 Giulio Visconti Borromeo Arese, ultimo erede della famiglia, costruì il Palazzo Occidentale, conosciuto anche come “Quarto Nuovo”. Intorno alla metà dello stesso secolo la Villa passò in eredità al nipote di quest’ultimo, il marchese Pompeo Litta, il quale si dedicò con fervore al rinnovamento del giardino secondo i canoni estetici tardo settecenteschi in auge nelle residenze di villeggiatura dei nobili casati milanesi. Egli vi attuò grandi lavori di sistemazione scenografica, moltiplicandone gli effetti prospettici, creando quinte e fondali, costruendo ex novo la facciata del Ninfeo e avvalendosi dell’opera di scultori quali Donato Carabelli, Pietro Santostefano e dell’architetto e pittore Francesco Levati. Altrettanto mirabili sono le sale del palazzo, in grado di ospitare il vostro ricevimento di nozze. Le sale a disposizione hanno una discreta capienza dai 40 ai 90 posti; dalla Sala del Sole alla Sala dei Baci, le pareti e si soffitti sono tutti riccamente affrescati. Tutti stilisticamente molto diversi, ornano le sale secondo un vero e proprio excursus stilistico che dalla fine del Cinquecento, arriva al Settecento. Molto interessanti la Sala del Camino e la Sala da Pranzo, le quali offrono la possibilità di usufruire del portico contigo che affaccia sul cortile nobile. Nel caso in cui decidiate di tenere il vostro banchetto nunziale presso Villa Borromeo è possibile usufruire del servizio ristorazione, per un menu dedicato alle specialità del luogo, e della musica che vi farà rivivere le atmosfere di un passato indimenticato e indimenticabile.

Nessun contenuto correlato.

Share This