alice lifestyle leonardo marcopolo

Campagna a colori:  un B&B di charme sulle colline marchigiane

Tutto ha inizio con un colpo di fulmine, con la decisione di acquistare un rudere nelle campagne di Morrovalle, nel maceratese, e di riportarlo a  nuova vita insieme all’appezzamento di terreno che lo cinge, circondato da morbide colline. Prende il via così l’avventura de “Il Sambuco”, dal nome della pianta simbolo del giardino, dimora country chic gestita con passione da Noemi Pettorino e dal suo compagno Eugenio, in piena campagna ma a breve distanza da Macerata e dal mare.

Il progetto del B&B

Un B&B nelle Marche

L’edificio del B&B

Per la progettazione dell’area verde, di circa 10.000 metri quadrati, i proprietari si sono affidati alla paesaggista Luigina Giordani di Giardini Giordani, apprezzata per la sua capacità di rendere godibili gli spazi esterni di grandi dimensioni attraverso vialetti e percorsi che, come delicate trame, ne mettono in congiunzione i punti nevralgici.

È quello che è stato fatto anche al Sambuco, con le pertinenze esterne organizzate in “più livelli che digradano dolcemente verso un paesaggio sconfinato, incorniciato da arbusti, piccoli alberi, aromi e profumi”, spiega la paesaggista.

La facciata esterna del B&B

Un B&B sulle colline marchigiane

Il risultato è una composizione fluida e informale, nella quale hanno trovato posto un giardino pensile, sul tetto del garage, che ospita la colazione tra melograni e piante aromatiche; pergolati ombrosi, perfetti per pranzare o sostare contemplando il paesaggio senza essere aggrediti dal sole, e ampi prati, sui quali correre a piedi nudi o rilassarsi.

Campagna  a colori

l’orto, con aiuole fuori terra alte 40 cm e, a sinistra, nella zona ovest dell’orto, il gazebo realizzato con pali di castagno. L’intero progetto porta la firma dell’architetto paesaggista Luigina Giordani.

Tra le essenze, prevalgono cespugli di bosso, melograni e piante di rose che dalla casa in mattoni, al centro dell’appezzamento, danno vita a profumate geometrie che fiancheggiano i camminamenti.

Campagna a colori

L’esterno del B&B

La scelta dei materiali è ricaduta su soluzioni capaci di valorizzare la storia e le tradizioni del posto, come i mattoni di recupero che ricoprono l’ingresso carrabile o le lastre in pietra arenaria con superficie naturale posate a secco sui percorsi pedonali.

Il giardino pensile panoramico, sviluppato sul tetto del garage, è stato suddiviso in aiuole dal disegno geometrico, mentre il terrazzo a quota inferiore è stato parzialmente ombreggiato con un pergolato, scandito da pali di castagno, sul quale cresce rigoglioso il glicine.

La piscina a sfioro del B&B

Un terreno digradante, organizzato in una successione di stanze verdi che dal casale principale si dipanano lungo un percorso scandito da piccoli camminamenti e composizioni botaniche dalle geometrie irregolari

Completano la proprietà la piscina a sfioro, con ampio solarium pavimentato in lastre di Trani, e un variegato orto, con  aiuole fuori terra delimitate da tavole di quercia invecchiate.

di Anita Laporta

Progetto e foto di Luigina Giordani

Nessun contenuto correlato.

Share This