alice lifestyle leonardo marcopolo

Nelle parole di Bruno e Renzo Crosetta c’è l’orgoglio di un successo tutto italiano: quello di Tubes, realtà nata da una piccola azienda di Resana (TV), specializzata nella produzione di caloriferi e diventata un’eccellenza del made in Italy che esporta oggi in tutto il mondo.

E’ il 2004 la data che segna la svolta nella storia di Tubes, azienda nata nel 1994 e forte della trentennale esperienza dei suoi soci componenti di una stessa famiglia, nel settore termoidraulico.

Il 2004 è infatti l’anno in cui Tubes ha la grande intuizione di progettare e lanciare sul mercato una nuova generazione di corpi scaldanti, ripensati per essere elementi architettonici veri e propri, al servizio di architetti e designer di interni. Ecco che un oggetto da sempre considerato esclusivamente per le sue caratteristiche funzionali “esce allo scoperto”, diventa improvvisamente un protagonista dell’arredo a tutti gli effetti. Ecco che il tradizionale calorifero cambia volto e non è più relegato alla sola richiesta di fabbisogno termico. Non si tratta però di una mera operazione di restyling, bensì della ricerca di nuove valenze sia estetiche che di prestazioni.

Nasce così la collezione Elements, sviluppata sotto la direzione artistica di Ludovica+Roberto Palomba, e reinterpretata successivamente da designers del calibro di Antonia Astori e Nicola De Ponti, Peter Jamieson, Satyendra Pakhalé, Stefano Giovannoni.

Design e innovazione: sono queste le linee guida che accompagnano da sempre la storia di Tubes. Due concetti che l’azienda da sempre sostiene investendo nella ricerca e nella sperimentazione su materiali alternativi e nuove tecnologie, finalizzati al raggiungimento di un equilibrio tra massima efficienza energetica ed estetica di livello.

Contemporaneamente però Tubes non perde d’occhio le produzioni di stampo più tradizionale, ovvero le collezioni Basics ed Extras. Si tratta dei prodotti che hanno decretato il successso e che costituiscono lo zoccolo duro dell’intera produzione. Basics ed Extras già collaudate, sono oggetto di un aggiornamento tecnico ed estetico.

Basics comprende radiatori e scaldasalviette in cui domina l’elemento tubolare declinato su schemi più tradizionali, Extras ne rappresenta l’evoluzione, con un forte accento sul design, in qualche l’anello di congiunzione di Extras con quella che sarebbe stata la collezione Elements.

Per le elevate prerogative di design, innovazione, funzionalità dei suoi prodotti, Tubes ha ricevuto due riconoscimenti internazionali: il Red Dot Design Award per il radiatore Square (design: Ludovica+Roberto Palomba) nel 2007 e ancora nel 2008 con il radiatore add-On (design: Satyendra Pakhalé).

Il management di Tubes è attualmente nelle mani di Augusto, Franco, Renzo e Cristiano Crosetta, rispettivamente nei ruoli di presidente del cda, e di responsabili alla direzione logistica, ricerca e sviluppo, marketing e comunicazione. L’intero ciclo produttivo è concentrato nella sede storica sita nel cuore dell’operoso nord-est, a Resana in provincia di Treviso. L’azienda si avvale oggi della collaborazione di 75 dipendenti, e di una rete commerciale distribuita su tutto il territorio nazionale e nei principali mercati europei.

Per saperne di più visita il sito http://www.tubesradiatori.com/

Nessun contenuto correlato.

Share This