alice lifestyle leonardo marcopolo

Tessuti d’arredo: suggestioni, cromie e trame preziose, per viaggiare nel tempo e nello spazio

C’è un lavoro imponente dietro ogni nuova collezione di tessuti, che coinvolge professionalità diverse, mette in campo creatività molteplici e chiama in causa una sinergia di competenze e saperi molto articolata. Un’attività sottoposta alla supervisione maniacale di imprenditori e art director del tessile, parzialmente facilitati nelle aziende – non molte, in verità – che dispongono di una tessitura di proprietà e che possono monitorare il processo in tutta la sua interezza, dalle prime bozze fino all’arrivo dei prototipi che danno il via alla nuova produzione.

Tessuti d'arredo

Sinfonia di colori e decori nella nuova produzione di Zoffany, con un velluto geometrico in puro stile art déco, il motivo
Dunand della collezione Conway Velvets, omaggio all’arte di Jean Dunand, che riveste il divano; l’esplosione di sfumature
del tendaggio Hepworth della collezione The Muse Fabrics, e  i decori opachi e lucidi del parato Teisho Deco della collezione The
Muse Wallcoverings.

Agli albori, ci sono memorie ancestrali, riferimenti cinematografici, paesaggi storici o letterari che prendono forma in tendaggi, tappezzerie, parati intrisi di suggestioni e citazioni, persino quando parlano un linguaggio estetico contemporaneo. Se i sontuosi interni di fine Ottocento ispirano preziosi jacquard di seta e velluti, le illusioni estetiche del periodo Art Déco suggeriscono geometrie velatamente optical.

Tessuti d'arredo

Sono stati realizzati oltre 650 metri di tessuti di prova per dar vita alla nuova collezione tessile In Technicolor di Rubelli. Ne fanno parte il velluto stampato Macallan 30260/4 (h 140 cm) sul sofa Palazzo di Rubelli Casa, il velluto cotone Ombra 30253/258 (h 140 cm) e il jacquard viscosa e lino Funny Girl 30255/5 (h 140 cm) sui cuscini. La lampada di Servomuto è rivestita con il jacquard viscosa cotone Domus 30256/8 (h 135 cm), ispirato ai pavimenti della domus romana. Il coffee table è il
modello Calle Stella di Rubelli Casa.

Atmosfere e culture del nord si percepiscono nelle gamme cromatiche più algide come nei tartan evergreen, mentre sete ricamate dai tratti delicati evocano quell’Oriente immaginato che ispirò le chinoiserie del Settecento. Potpourri di fiori e foglie stilizzate inneggiano alla natura, alla quale si rifanno molto spesso trame, filati e ventagli cromatici.

Ecco le novità più audaci del momento.

tessuti d'arredo

Armani Casa Exclusive Textiles by Rubelli

Una collezione dai motivi orientali rinnovati dall’uso di colori vividi, come nel jacquard Nice che riveste il letto, con disegno ispirato alla tecnica ikat, che alterna inserti tessili extra luminosi sulla
trama base in cotone, e nella pregiata seta tussah di Nîmes, per i cuscini, dai riflessi iridescenti multidirezionali ottenuti tramite una lavorazione manuale al telaio.

Tessuti d'arredo

Missoni Home

Sono le atmosfere boreali a ispirare la collezione North di Missoni Home, con la serie Winter Vanessa, che include il plaid jacquard effetto nocciolino, tinto filo con frange Venere, e il tappeto in spagnolo di lana a pelo lungo Veuil, intrecciata a mano, dal motivo chevron effetto Melange.

Tessuti d'arredo

Cristopher Farr

Creati in collaborazione con la Fondazione Josef e Anni Albers per celebrare il lavoro dell’artista tessile Anni Albers, protagonista della retrospettiva alla Tate Gallery in corso fino al 27 gennaio, i nuovi tessuti di Cristopher Farr sono stampati artigianalmente nei laboratori di Londra su lino belga. Temple, che riveste il divano, è ispirato ai pannelli in legno che pendono dal soffitto del
tempio ebraico Emanu-El di Dallas. Orchestra, sul cuscino, rievoca le visite della Albers bambina all’Opera di Berlino, alla quale alludono le geometrie stilizzate che mimano strumenti musicali.

Tessuti d'arredo

Collection di Donghia

Nella 3D Collection di Donghia, Secrets è un tessuto di peso medio – altezza 125 cm – che lo rende adatto a vari usi, con sofisticato ricamo in viscosa su fondo di viscosa.

Tessuti d'arredo

Linea Blues di Elitis

Con una proposta della linea Blues, con trama a motivo tartan, la collezione di tessuti Emblèmes di Élitis è realizzata intrecciando strisce di pelle a effetto cuoio all’interno di elaborate trame tessili, perfette per nobilitare sedute o testate del letto. Luminoso ed elegante, Pur Mohair è, invece, un velluto 100% mohair, extramorbido, disponibile in colori accesi o pastello.

Tessuti d'arredo

Collezione Orton di Romo

Poltrone con rivestimento interno in Odell, nel colore Turtle Dove, e tappezzeria esterna in Rowan, nel colore French Blue, tra i sette disegni della collezione Orton di Romo, caratterizzata
dalla ricchezza strutturale conferita dalle trame in lino, cotone e miscele di viscosa, per una gamma di tessuti adatti per tappezzerie, tendaggi e accessori.

Tessuti d'arredo

collezione invernale di Jab Anstoetz

Protagonista delle passerelle, il tartan ritorna, rieditato in veste nuova, anche nella collezione invernale di Jab Anstoetz, con El Hierro, misto lino in quattro varianti cromatiche, perfetto per la tappezzeria di arredi e cuscini. Altezza 140 cm.

Tessuti d'arredo

Collection N° 23 di Lelievre Paris

Si ispira allo stile di vita di un gentleman del secolo scorso la Collection N° 23 di Lelievre Paris, che riproduce la fluidità della lana, la luminosità del velluto, la texture del crine di cavallo intrecciato, in tendaggi e tessuti da rivestimento ispirati a un concetto di lusso molto classico.

Tessuti d'arredo

Arredi di Rubelli Casa

Nella nuova collezione di arredi di Rubelli Casa, l’attenzione per i dettagli e l’expertise di Rubelli nella produzione di tessuti trionfano in Triennale, poltrona, divano doppio o triplo, che rivisita il design degli anni Cinquanta in chiave contemporanea.

Tessuti d'arredo

Tessuti Rubelli

Riflessi dorati e delicate geometrie per Shibori Wall, a parete, di Rubelli come il micro jacquard in Trevira Karl 30265/12-13 (h 140 cm) che riveste la poltrona Lana di Donghia, il tessuto jacquard in viscosa lino Funny Girl (h 140 cm) sul cuscino, il tessuto con line zig-zag Nirvana (h 135 cm) sul pouf di sinistra e il tessuto con decorazione psichedelica Beat (h 140 cm), sul pouf di destra.

di

Anita Laporta

Nessun contenuto correlato.

Share This