alice lifestyle leonardo marcopolo

In questo periodo dell’anno, il design e il calore che suscitano maggiore interesse sono senza dubbio quelli legati a stufe e camini. Prodotti funzionali, certo, ma che ormai sono chiamati anche ad arredare le nostre abitazioni.

Ma il dubbio fondamentale è: il calore e l’emotività della legna o il risparmio energetico del pellet. Affrontiamo questo tema insieme al presidente del gruppo Mcz, Giacomo Zanette.

Quello di MCZ è un marchio storico italiano che, nel corso del tempo, ha concentrato il suo core business con lo sviluppo di prodotti sempre più vocati ad arredare con il fuoco, vivendo una crescita costante e continua. Questa crescita ha portato MCZ a diventare leader nella produzione Made in Italy di caminetti e stufe a pallet, non solo nel territorio italiano ma anche internazionale.

Come ricorda Giacomo Zanette, quando ci si trova nella scelta tra un caminetto a legna e una stufa a pellet si mettono sul piatto della bilancia sia l’indubbia carica emozionale del classico caminetto e l’estrema funzionalità di una stufa a pellet. Ma l’obiettivo di MCZ non è quello di dover scegliere tra una caratteristica o l’altra. Le stufe a pallet di MCZ sono fatte apposta per arredare, grazie al loro design moderno e di sicuro impatto. Basti pensare alla novità 2011 Philo e all’innovazione portata da un prodotto come Scenario, che sintetizza camino, tv e home theatre.

Nessun contenuto correlato.

Share This