alice lifestyle leonardo marcopolo

Il parquet, la scelta ragionata tra estetiche innovative e caratteristiche di sostenibilità.

La scelta del parquet è legata al gusto di chi acquista, all’ispirazione del momento e alla necessità di dare una coerenza stilistica agli interni che lo ospiteranno.
Però, a parità di resa estetica e di prestazioni richieste alla superficie esposta al calpestio, ci sono alcuni elementi di cui si deve necessariamente tener conto. Il più importante riguarda la salubrità dell’ambiente che si vuole rivestire, obiettivo da perseguire scegliendo parquet trattati con finiture naturali e non con vernici che emettono formaldeide e che causano inquinamento domestico.

Speciale sul parquet

Collezione Undici di Listone Giordano

A ciò si può aggiungere la possibilità di applicare un sistema di riscaldamento più efficace oltre che salutare, quello a pannelli radianti a pavimento. E in questo caso la scelta migliore può rivelarsi quella di un parquet flottante e non incollato.

Speciale Parquet 2018

Legni del Doge di Itlas

Alcune aziende si spingono anche oltre, sul campo dell’ecosostenibilità, lavorando legni che provengono solo da luoghi vicini alla fabbrica (è il caso di Itlas che utilizza legni della Foresta del Cansiglio, a soli 25 chilometri dalla sede produttiva, e di Fiemme 3000 che si approvvigiona dalla vicinissima Valle di Fiemme) ma, più in generale, per scegliere un parquet di buona qualità è bene porre attenzione alle certificazioni, un’utile carta d’identità del prodotto.

Ecco le altre novità 2018:

Speciale Parquet 2018

Parquet 2018 di Garbelotto

I Gessi di Garbelotto

Prefinito in rovere in tavole lunghe e strette (larghezza 70 mm e lunghezze fino a 2.000mm), colorate in 6 diverse tonalità, da combinare a piacere, anche nel formato Noblesse, già pronto per la posa a spina ungherese: un parquet, come tutte le linee di Garbelotto, indicato per il riscaldamento e raffreddamento a pavimento e per la bioedilizia.

Parquet 2018 di Berti

Inspiration on demand di Berti

Inspiration On Demand è l’estensione della collezione Inspiration aperta alla personalizzazione su richiesta, con lavorazioni, finiture e tinte anche non presenti in catalogo.
Un parquet prefinito in rovere, a due o tre strati, in più dimensioni, con spessori 9,5 mm; 13 mm e 14,6 cm, e in 16 finiture.

Parquet 2018 di Woodco

Lust di Woodco

Lust, della collezione Must di Woodco, in Rovere di Slavonia, è il parquet prefinito a tre strati lavorato manualmente, con superficie spazzolata o bisellata e finitura olio-cera che esalta venature, spaccature a filo e nodi di grandi dimensioni.

Parquet 2018 di Bisazza

Wood di Bisazza

“Disporre forme geometriche in pattern, combinare elementi per far nascere immagini, creare illusioni tridimensionali dall’effetto trompe-l’oeil” è la filosofia di Nynke Tynagel, del duo olandese Studio Job, che ha firmato la Collezione Wood di Bisazza. È una linea di parquet in legno di rovere disponibile nei formati quadrato (20x20cm); esagonale (20x23cm); spina (30x10cm) e doga (60×10 cm).

Speciale parquet 2018

Quercia sbiancata di Cadorin

Quercia Sbiancata, della collezione Listoni d’Epoca, è un tavolato a tre strati di legno massiccio di grandi dimensioni: da 14 a 33 cm di larghezza per lunghezze fino a oltre 3 metri, ricavate dal taglio della stessa frisa. Con certificazione ecosostenibile, anche nelle essenze Pero, Ciliegio, Noce, Castagno, Olmo e Acero.

Speciale Parquet 2018

Rigatoni di Xilo 1934

Disegnato da Maria Christina Hamel, un parquet interamente decorato a mano in Italia e progettato per rivestire qualunque superficie: pavimento, pareti o soffitto.
In Rovere di Slavonia, con spessore 13 mm, di cui 3,8 mm di materiale nobile, ad incastro maschio/femmina e verniciatura ad acqua, è proposto con larghezza di 150 mm e lunghezze di  1200/1500/1800/2000 mm.
Resistente ai graffi e di semplice manutenzione, è idoneo sia per posa incollata che flottante.

Speciale Parquet 2018

Intarsia di Devon&Devon

Una collezione di pavimenti in legno di rovere con intarsi curvilinei in wengé, realizzati con la tecnica del taglio laser; l’effetto della loro composizione ricorda la più antica tradizione ebanista italiana. In sette versioni e una vasta gamma di intarsi.

Speciale Parquet 2018

Parquet Re Bianco di Fiemme 3000

La manifestazione più pura del rovere uniforme e compatto, l’essenza più bianca e delicata di Fiemme 3000: è Re Bianco, della serie Boschi di Fiemme, in versione nodosa con spazzolatura profonda. Il trattamento Bio Plus, brevettato dall’azienda, permette finiture neutre o colorate 100% biocompatibili. Le dimensioni importanti rendono le tavole adatte alla posa flottante.

Parquet di Berti

Essential teak di Berti

Proveniente dall’Asia, il teak della collezione Essential presenta buona durezza e resistenza fuori dal comune all’umidità e agli sbalzi di temperatura, risultando ideale anche in ambiente bagno. Prefinito due strati Maxi o due strati Tavole, con spessore di 13 mm, assume, nel tempo, il caratteristico color miele brillante.

di Floriana Morrone

Nessun contenuto correlato.

Share This