alice lifestyle leonardo marcopolo

Il raggiungimento di uno sviluppo sostenibile è ormai un obiettivo verso cui tendere per non compromettere le possibilità delle future generazioni e per preservare la qualità e la quantità del patrimonio delle riserve naturali. Un’impresa decisamente importante e complessa ma applicabile a partire dalla propria abitazione.

Uno degli esempi più classici consiste nell’installazione di pannelli solari, che sono in grado di produrre energia per la casa. La nuova frontiera in questo campo consiste non solo nello sfruttare i tetti ma anche i vetri delle finestre tramite pannelli solari trasparenti.

Il sole non è in grado solo di creare calore, ma anche fresco nei mesi caldi dell’anno. Tutto questo grazie a sistemi in grado di accumulare il calore immagazzinato, riconvertendolo per climatizzare gli ambienti. Sul versante opposto, sistemi di ventilazione controllata permettono una minore dispersione di calore. Molto interessanti da questo punto di vista, sono gli impianti a pavimento, che consentono un notevole risparmio energetico, che va a compensare nel breve termine l’investimento iniziale.

Il feng shui può senz’altro essere d’aiuto in questo senso per individuare il terreno migliore sul quale costruire la propria casa, la posizione da adottare per la sistemazione dei mobili, ma soprattutto far in modo di creare il minor disagio possibile al paesaggio e l’ecosistema nel quale va a insediarsi.
Per ciò che riguarda le abitazioni in fase di costruzione, molto importante è la scelta dei materiali, prediligendo quelli appartenenti alla cultura locale, maggiormente adattabili all’ambiente e meno onerosi a livello di costi.

L’impegno economico per costruire o riconvertire la casa nel rispetto dell’ecocompatibilità è solo apparentemente gravoso: incentivi da parte dello Stato, notevoli benefici per il proprio benessere e un consistente risparmio per quanto riguarda la bolletta energetica sono i vantaggi di chi si pone a favore della salvaguardia dell’ambiente partendo dalla propria abitazione. Un’esemplare dimostrazione pratica è quella fornitaci dall’architetto Mario Cucinella e il suo progetto che ora sta per diventare realtà: la costruzione di appartamenti a basso impatto ambientale, completamente indipendenti per ciò che riguarda la produzione energetica.

Non si tratta di un sogno irraggiungibile, ma di una casa a portata di molti: infatti il prezzo proposto dall’architetto è di 100.000 euro per ogni appartamento da 100 mq. Ogni casa di questo complesso abitativo, che sta per sorgere nella zona di Settimo Torinese, sarebbe in grado di coprire totalmente il fabbisogno energetico di ogni famiglia, consentendo il risparmio del 5% della spesa mensile media, secondo i dati Istat, corrispondente alle spese destinate per combustibili ed energia elettrica, trasformando ogni casa in una piccola centrale produttrice di energia.

Nessun contenuto correlato.

Share This