alice lifestyle leonardo marcopolo

La sedia rimane il campo di prova più amato dai designer, il progetto con il quale prima o poi ciascuno di loro si cimenta in una sorta di laico battesimo della professione.

Il risultato è molto  spesso quanto di più genuino un creativo può tirar fuori, la sedia che ha sempre desiderato e che ancora non c’era.

L’archetipo della sedia diventa un progetto mai visto con Peter Traag, che ne avvolge la struttura con 55 metri di speciale nastro elastico intrecciato a mano, lasciando scoperte solo le gambe verniciate.

E la smisurata produzione, insieme alla sfrenata creatività di quanti l’hanno alimentata, è una delle ragioni che spiegano i progetti più originali, quelli a maggior contenuto sperimentale, nei materiali, nel design e nello studio delle forze che rendono ergonomico il risultato.

In poliuretano stampato verniciato, un unico volume a forma di quadrifoglio dà vita, in soluzione continua, a sedile, schienale e braccioli. Il design è di Leonardo Volpi.

Così anche un foro può diventare lo strategico dettaglio che offre comfort allo schienale e l’incrocio delle gambe l’elemento di design che dà stabilità all’intera struttura.

GUARDA LA GALLERY CON TUTTE LE SEDIE DESIGN

di Anita Laporta
Share This