alice lifestyle leonardo marcopolo

Scegliere un cane in base allo spazio che si ha a disposizione: “Su misura” è proprio il termine esatto per descrivere come si dovrebbe scegliere un cucciolo.

Nello sterminato mondo canino esistono oltre 300 razze canine e stiamo parlando solo di quelle più conosciute. Tra le varie razze, quasi certamente ne esisterà una adatta a noi.

Il punto di partenza, per limitare la scelta, è la taglia: se abbiamo a disposizione molto spazio allora ci possiamo sbizzarrire tra piccole, medie e taglie giganti. Se invece abbiamo poco spazio, ci dobbiamo spostare su taglie piccole o addirittura piccolissime.

Il labrador

Un cane grande per una casa grande

Se desideriamo avere la compagnia di un cane di taglia grande possiamo senza dubbio scegliere tra alcune splendide razze come il labrador retriever, golden retriever, collie, border collie, Terranova, San Bernardo e Bovaro Bernese. Per il nostro nuovo amico, dobbiamo preparare un box in giardino, in sostanza uno spazio tutto suo per ogni evenienza. La metratura minima consigliata è di almeno 16 mq., chiaramente se è più grande ben venga.

Se vogliamo che il nostro amico a quattro zampe provveda anche alla protezione della casa possiamo scegliere tra il pastore tedesco, pastore del Caucaso, boxer, rottweiler, dobermann, bull terrier, American Staffordshire. In questo caso, però, bisogna rispettare alcune regole: lo spazio riservato al cane dovrà essere utilizzato più spesso, questo per riservargli dei momenti di isolamento dal tran tran quotidiano, allo scopo di renderlo più diffidente verso gli estranei.

In questo modo possiamo trascorrere il tempo libero con il nostro “amico” quando siamo soli, cercando di dedicargli più attenzioni possibili insegnandogli, gradualmente, piccoli insegnamenti sulla diffidenza verso gli estranei, chiaramente il tutto coinvolgendo i membri della nostra famiglia. Questi insegnamenti permetteranno al vostro cane di essere cosciente del nucleo familiare, di essere socievole verso ogni membro della famiglia ma allo stesso tempo diffidente con qualunque estraneo voglia interferire nello svolgimento della nostra vita quotidiana.

Beagle

Un cane piccolo per una casa piccola

Non è tutto così scontato cioè: cane di grande taglia corrisponde a grande spazio e cane piccolo  per uno piccolo spazio. Nella grande maggioranza dei casi è così ma l’eccezione è sempre in agguato. Ad esempio, cani particolarmente dinamici come il beagle, il jack russell, il fox terrier, il west, sono sì di piccole dimensioni ma nello stesso bisogna garantirgli spazi adeguati per poter sfogare tutte le loro energie.

Se non si ha a disposizione molto spazio, è importante portare fuori il nostro “amico” almeno 3 volte al giorno: in questo modo riusciamo a sfogare il suo dinamismo con scorazzate nei parchi cittadini.

Nella sfera dei cani “piccolissimi” annoveriamo: chihuahua, yorkshire, pechinese, pinscher e volpino di Pomerania. Possiamo tranquillamente dire che sono cani in grado di adattarsi a qualsiasi ambiente, dalla villa al mini appartamento. Proprio questa taglia minuta e l’indole, per lo più mansueta, ci aiutano a tenere sempre nella migliore condizione i nostri piccoli “amici”.

In sostanza, quando si sceglie un cucciolo, è importante scegliere, possibilmente con l’aiuto di un allevatore esperto, in base agli spazi che possiamo offrire, per dare vita ancora una volta al connubio meraviglioso che dura da millenni tra l’uomo e il cane.

Credits

Di Raffaele Alicandro 

Nessun contenuto correlato.

Share This