alice lifestyle leonardo marcopolo

Se nella vostra casa c’è una stanza adibita ad ufficio, con scrivania, computer, stampante e tutto il necessario per svolgere le attività lavorative, ma anche se avete una parte della vostra casa con la zona ufficio o sul posto di lavoro, è proprio qui che potete applicare molte buone norme per il risparmio energetico e per ridurre l’impatto ambientale del vostro ufficio. Di seguito alcuni consigli per avere un vero ufficio green.

Sì al riciclo!

Predisporre un cestino riservato alla carta da riciclare. E’ incredibile quanta materiale di scarto di possa produrre in ufficio, tanto da trasformare il cestino della carta nel luogo dove gettare qualsiasi cosa: batterie usate, involucri di plastica, finendo così per generare della spazzatura non riciclabile. Ricordatevi allora di buttare solo la carta nel vostro cestino, separando batterie e cartucce per la stampante usate per essere riciclate negli appositi contenitori così come qualsiasi altro materiale di scarto.

No al consumo della carta

Riducete la quantità di carta si usa in ufficio, per esempio limitando la quantità di stampe. Pensateci bene prima di stampare un’e-mail o la bozza di un documento al quale state lavorando. Quando invece non se ne può proprio fare a meno, utilizzate l’opzione di stampa “fronte e retro”, risparmiando così la quantità di fogli utilizzati.

Uso e riuso

I documenti stampati solo da un lato possono essere utilizzati per prende appunti prima di essere riciclati. Possono essere quindi rilegati e utilizzati come comodi blocchi per gli appunti.

Materiali Eco-friendly

Quando si fanno acquisti per rifornire l’ufficio è sempre bene porre la dovuta attenzione su cosa si sta acquistando. Esistono ormai molti articoli di cancelleria eco friendly: non solo carta riciclata ma anche cartelline, cartucce per la stampante e fermacarte realizzati con materiali ecocompatibili o riciclabili sono ormai facilmente reperibili.

Spegnere tutto!

Tutta l’apparecchiatura del vostro ufficio può consumare molta meno energia se non ci si dimentica di lasciarla in stand by, quindi ricordate sempre di spegnere il monitor del computer, il pc, la stampante e qualsiasi altro strumento alimentato elettricamente. A fine mese la vostra bolletta sarà molto più leggera.

Sì al notebook

Alcune stile indicano che i computer portatili consumano un quarto dell’energia di un computer desktop. Per cui via libera ai portatili, che possono anche essere facilmente trasportati e offrono praticamente le stesse prestazioni di un computer desktop. Nel caso in cui non vogliate rinunciare allo schermo grande, potete scegliere di collegare un monitor LCD al vostro portatile. Quando arriva il momento di cambiare il vostro hardware, badate bene di portare il vostro vecchio pc nei punti di raccolta adibiti al riciclo di materiale elettronico: molti dei componenti, specie i più datati possono contenere materiali pericolosi che non possono essere gettati nella comune immondizia

Nessun contenuto correlato.

Share This