alice lifestyle leonardo marcopolo

Se vi considerate dei maniaci della pulizia, assicuratevi che siano pulite queste 10 cose che generalmente dimentichiamo di pulire.

Come pulire la tastiera

La tastiera si sporca per tanti motivi: perché non ci si lava le mani abbastanza spesso, perché si mangia e beve vicino al computer, perchè più di una persona utilizza lo stesso computer.  Così ogni due o tre mesi, bisogna dare una bella pulizia alla tastiera. Per pulirla , si può spruzzare aria compressa tra i tasti  o pulire tra i tasti con un batuffolo di cotone imbevuto di alcol.

Pulire la lavatrice e asciugatrice

Lavatrici e asciugatrici, non sono mai tanto sporche ma vanno trattate con cura.

La lavatrice rimarrà pulita se si fa un carico di bianchi in acqua calda con candeggina una volta alla settimana, oppure una volta al mese eseguendo un carico vuoto con acqua calda e candeggina. Rimuovere sempre la lanugine dall’asciugatrice dopo ogni carico, e ogni tre o quattro mesi, rimuovere il filtro e utilizzare un’ aspirapolvere per aspirare i residui. Si può pulire l’interno con un panno in microfibra imbevuto di aceto.

Pulire il telefono

Il telefono è forse l’apparecchio che utilizziamo di più durante la giornata e raramente dopo aver lavato le mani.  Generalmente per pulire i telefoni si usa un panno imbevuto di alcol ma i cellulari, soprattutto quelli touch di ultima generazione, richiedono un po’ più di cura e prima di pulirli bisogna controllare le indicazioni del produttore del telefono.

Pulire il telecomando

Pensate a quante volte tocchiamo il telecomando, a volte anche con le mani sporche di cibo.  Con cadenza almeno settimanale, si dovrebbe pulire il telecomando con un panno in microfibra con un po’ di alcol

Pulire il contenitore dell’immondizia

Solo perché è coperto e c’è il sacchetto, non significa che il contenitore dell’immondizia non sia pieno di germi. Ogni volta che si porta fuori la spazzatura, si dovrebbe spruzzare l’interno del contenitore con un po’ di disinfettante. Ogni due settimane, inoltre, si dovrebbe lavare con acqua e candeggina.

Pulire gli interruttori della luce e le maniglie delle porte

Pulire gli interruttori della luce e le maniglie della porta

La prossima volta che spolverate, non dimenticate di pulire gli interruttori della luce e le maniglie delle porte. Raramente si puliscono con regolarità e sia maniglie che interruttori sono toccati da quasi tutti in casa, compresi gli ospiti. Pulirli almeno una volta a settimana e ogni giorno quando qualcuno in casa è malato.

Pulire la lavastoviglie 

Pulire la lavastoviglie                                                                    

Pulire la lavastoviglie con l’aceto almeno una volta al mese. Basta versare dell’aceto nella lavastoviglie quando è vuota, ed eseguire un ciclo completo.  Poi bisogna lasciare la porta aperta per un paio d’ore ad asciugare. Se vedete muffe e funghi, versate una tazza di candeggina all’interno (o aceto e bicarbonato di sodio per interni in acciaio inox) ed eseguire il ciclo.

Pulire il frigorifero

Tutti i segreti per pulire la cucina

Per la pulizia del frigorifero, una volta svuotato completamente, applicate del bicarbonato di sodio su un panno in microfibra umido e pulite tutto. Questo sistema neutralizza gli odori, e rimuove le macchie.

Pulire i cuscini

Come pulire i cuscini

I cuscini andrebbero lavati ogni 3-6 mesi. Se i vostri cuscini sono lavabili in lavatrice, si possono pulire lavandoli con un ciclo delicato in acqua calda con sapone neutro, poi asciugarli capovolgendoli in basso, con un paio di palle da tennis pulite nell’asciugatrice.

Adesso che avete finito con le pulizie di casa…prima di uscire non dimenticate di pulire anche la borsa.

Pulire la borsa

Considerate tutte le cose che abbiamo in borsa, non dobbiamo meravigliarci che l’interno della borsa sia sporco. Le borse di stoffa possono essere lavate, mentre per le borse in pelle si può utilizzare il latte detergente (testate il prodotto prima all’interno o su un piccolo angolo esterno).

Nessun contenuto correlato.

Share This