alice lifestyle leonardo marcopolo

Porte scorrevoli: dividere o unire gli ambienti?

In ambienti grandi come di piccole dimensioni, le sliding doors si stanno confermando come l’archetipo di un nuovo modo di progettare che, con il minimo ingombro, consente di organizzare lo spazio creando continuità visiva tra gli ambienti, in una formula dinamica, che permette di riconfigurarli sulla base delle necessità del momento.

Speciale porte scorrevoli

BIGLASS di GAROFOLI

Una cucina aperta sul living, una zona notte attigua a una zona giorno, uno spazio office in continuità con il living: sono molteplici le situazioni nelle quali un sistema di porte o pareti scorrevoli può fare la differenza, con soluzioni esterno muro, a incasso o a soffitto di grande appeal, capaci di rispondere a qualsiasi necessità funzionale o estetica.
È possibile combinare pannelli fissi e mobili, in un’ampia gamma di vetri differenti per trasparenza, colore e decoro, da integrare su profili in alluminio estremamente sottili, a tutto vantaggio della luce.

Ecco le novità nel segno del design

Speciale porte scorrevoli

SAIL di ALBED

Firmato da Paolo Pistacchi, un progetto di porta dal segno fortemente architettonico, con binario agganciato direttamente alla parete, senza i tradizionali montanti in alluminio, che fa di Sail una
scorrevole esterno muro di grande appeal. Il pannello in vetro è disponibile in un’ampia gamma di finiture e colori.

Speciale porte scorrevoli

STRIPE di RIMADESIO

Firmato da Giuseppe Bavuso, un sistema flessibile, adatto alla zona giorno come alla zona notte della casa, pensato per lasciarsi attraversare dalla luce, in composizioni perfettamente bifacciali grazie ai traversi in alluminio presenti su entrambe le facciate della porta. In foto, una realizzazione in alluminio brown e vetro trasparente grigio con binario in tinta.

Speciale porte scorrevoli

DELINEO INDUSTRIAL di FERRERO LEGNO

Il nuovo modello della linea Scenario è un sistema di pareti scorrevoli dallo stile urban, a parete, a incasso o a soffitto, abbinabili anche a pannelli fissi. I profili laccati nero, bianco o metallizzato platino incorniciano cristalli extrachiari, riflettenti, laccati o decorati, nelle versioni Map con trama ortogonale, Strip con effetto vedo-non vedo e Lino, che mima la matericità e trasparenza del tessuto. Il pannello in vetro è interrotto da un inserto in alluminio che lo percorre longitudinalmente.

Speciale porte scorrevoli

KOAN di LUALDI

Sistema configurabile disegnato da Kokaistudios, con base a Shanghai, Koan è composto da pannelli fissi e scorrevoli in cui il mix fra vetro, alluminio e legno realizza uno stile di chiara ispirazione orientale. La combinazione di listelli verticali in legno a sezione trapezoidale, che si alternano su lunghezze variabili, decora con essenzialità il pannello vetrato, offrendo un ritaglio scenografico dello spazio oltre la porta. In otto finiture di legni e nove versioni di vetro.

di
Eloise Farnesi

Share This