alice lifestyle leonardo marcopolo
Piante di Natale: ecco arrivato il momento di agrifoglio, pungitopo e la famosa stella di Natale.

L'agrifoglio

Piante di Natale: l’agrifoglio

Dicembre mi fa pensare alle festività e alla frustrazione di alcune piante tra le più significative del giardino, che vengono spogliate per impreziosire festoni, ghirlande candele e candelieri. Parlo dell’ex aquifolium, meglio conosciuto come agrifoglio.

Le sue bacche rosse, unitamente al classico fogliame verde scuro e appuntito, sono il simbolo del Natale e chi dispone di un’esemplare nel giardino inevitabilmente attinge alla sua bellezza.

Agli agrifogli (Ilex aquifolium) presenti nei giardini vengono spuntati i rami con le loro bacche rosse mature, speciali per la preparazione di centrotavola, ghirlande e festoni.

Vischio, pigne di pini mughi e rami di abete bianco completano l’opera.

Piante di natale: ecco la stella di natale

Piante di Natale: la stella di Natale

Altro simbolo natalizio è la stella di Natale (Euphorbia pulcherrima), con nuove varietà di colore rosa o bianco che ne mantengono alto il gradimento.

Dicembre è senza dubbio il mese delle feste, con gli spostamenti di amici e parenti, l’uno a casa dell’altro, per i tradizionali festeggiamenti. Non potendo andare a mani vuote, si ricorre spesso al fioraio sottocasa, pronto a giocarsi le sue carte con una parata di Stelle di Natale multicolori da mettere in imbarazzo anche il più decisionista dei compratori.

Questa pianta classicamente rossa, recentemente ha subito una serie di evoluzioni sui colori, dal rosa al bianco e bicolori vari, tali da farsi ancora preferire, nonostante sia, ormai già da alcuni decenni, regina del mercato natalizio.

Anche gli abeti di Natale, coltivati appositamente per questo rito, fanno bella mostra nei vivai e nei garden center, nonostante la concorrenza agguerrita dei più costosi alberi finti.

I più lungimiranti hanno fatto incetta durante il mese di giugno delle fioriture di Achillea filipendula ed Eryngium planum e, più avanti, delle ortensie in via di sfioritura, per ricavarne fiori essiccati da comporre, in attesa che la prossima primavera procuri margherite e papaveri freschi.

Non dimenticate i regali di Natale: è gradito di tutto, tranne la motosega di marca o di nuova generazione…!

Nessun contenuto correlato.

Share This