alice lifestyle leonardo marcopolo

Tempo di pulizie e anche lo spazio esterno ha bisogno di una radicale pulizia, dai pavimenti agli arredi da esterno.

Per pulire i pavimenti esterni, in generale si dovrebbe prima versare dell’acqua abbondante – 2 o 3 secchi – per rimuovere lo sporco in superficie; poi cominciare a pulire con spazzola e detergente neutro; infine sciacquare nuovamente.

Naturalmente ogni pavimento ha bisogno di un tipo di trattamento e soprattutto di detergenti, vediamo quali.

Pavimenti in gres porcellanato: come pulirli

Gres porcellanato di ABK Group

Il gres porcellanato è uno dei pavimenti più comuni, sia per l’indoor che l’outdoor.

In caso di macchie create da sapone, calcare, sporco, occorre utilizzare un detergente acido, opportunamente diluito in acqua (leggere le istruzioni sull’etichetta del prodotto).
È opportuno segnalare che l’acido Fluoridrico (HF) e derivati, possono danneggiare irrimediabilmente il gres porcellanato.
Per la pulizia ordinaria è consigliabile utilizzare varechina ed ammoniaca, opportunamente diluite in acqua.

Pavimenti in pietra: come pulirli

I pavimenti in pietra

Per i pavimenti in pietra avete bisogno di alcool, bicarbonato e sapone.
Il sapone non solo sgrassa la pietra naturale, ma gli dona una naturale bellezza, non la intacca ed è soprattutto antibatterico.

Una volta sciolto e completamente diluito nell’acqua miscelate, con l’aiuto di un mestolo, 2 cucchiai di bicarbonato e 10 cucchiai di alcool, fino a quando il composto non appare omogeneo e completamente liquido, in pochi minuti avrete ottenuto un detersivo straordinario per la pulizia degli interni ed esterni.

Pavimenti in legno e teak: come pulirli

La piscina Jacuzzi

Per pulire i pavimenti in legno c’è bisogno di un trattamento con un olio lucidante specifico per il legno.

Tre o quattro giorni prima di applicare l’olio, pulite bene i pavimenti con una spazzola oppure per le superfici verniciate o tinte, è necessario levigarle fino a portare a nudo il legno.

Quando la superficie è pulita e asciutta., si può applicare  l’olio in una giornata nuvolosa e non ventosa per impedire all’olio di asciugarsi troppo in fretta. Se il pavimento da esterni viene esposto all’acqua prima che siano trascorse 24 ore dall’applicazione dell’olio, applicarne un altro strato.

Una volta terminato con i pavimenti, cominciamo a pensare anche agli arredi per esterno.

Come pulire gli arredi da esterno

L'arredamento esterno

Dopo l’inverno tavoli e sedie lasciati all’aperto sembrano irrimediabilmente sporchi ma vi basterà usare un detergente neutro per mobili e una spazzola, per rimuovere lo sporco più ostinato; risciacquate e fate asciugare i mobili al sole.

Esterno in stile shabby chic

Gli arredi da giardino in legno si puliscono con spazzola, detergente neutro, olio lucidante e torneranno come nuovi.

Dopo averli lavati con un detergente neutro, potete procedere con la stesura dell’olio lucidante.
Assicuratevi che la superficie sia ben asciutta e che il flacone d’olio sia stato agitato per bene.

A questo, punto usate un pennello o un panno di cotone per stendere l’olio e, dopo aver atteso 15-20 minuti circa, procedete ad eliminare con un panno l’olio in eccesso. Mettete i mobili in un luogo asciutto e ventilato e, dopo 24 ore, potrete adagiarvi comodamente sulla vostra poltrona da giardino e godervi l’estate che arriva.

Leggi anche:

Come pulire il parquet

Come pulire i pavimenti in resina

Nessun contenuto correlato.

Share This