Convegno conclusivo Festival del Design: Una nuova generazione per il design
OS Club un nuovo spazio polifunzionale a Roma attento al design
Maxxi World Building 2010 - Fotogallery

"E' un edificio che si relaziona in modo vivace con i volumi della città. E' come un Guggenheim srotolato in percorsi di spazio continuo (…) un edificio di cui si parlerà ancora nella storia dell’architettura dei prossimi 50 anni".
Con queste parole la giuria del WAF World Architecture Festival di Barcellona, presieduta da Paul Finch, ha decretato lo scorso 5 novembre la vittoria del MAXXI, progettato da Zaha Hadid Architects, come “miglior edificio dell’anno 2010”.
Dopo lo Stirling Prize del RIBA, il prestigioso premio assegnato lo scorso 2 ottobre dal Royal Institute of British Architects, si aggiunge dunque un altro importante riconoscimento internazionale.
Con l'occasione vi offriamo una galleria fotografica con i migliori scatti del Maxxi a Roma.
Photography © Iwan Baan e Roland Halbe

Aggiungi ai preferiti
Stampa
PDF
Articoli Correlati

Grandi opere

Sembra incredibile in mezzo a tanto asfalto ma, da marzo a ottobre 2015, un campo di grano verrà seminato, coltivato e raccolto nel cuore di Milano, tra grattacieli ed edifici futuristici, all’interno dell’area di Porta Nuova. Il Wheatfield (Campo di Grano), un’opera d’arte ambientale dell’artista americana Agnes Denes (1931), realizzato per la prima volta a New York nel 1982  per riportare l’attenzione del pubblico su alcuni valori sempre più trascurati dalla società globalizzata, si estenderà per 5 ettari, all’interno dell’area che ospiterà il futuro parco pubblico la “Biblioteca degli Alberi”. [caption id="attachment_32224" align="alignnone" width="622"] Photo courtesy of Fondazione Riccardo Catella Milano[/caption] Per realizzare il campo di grano a Porta Nuova verranno trasportati nell’area 15.500 metri cubi di terra, 1.250 chili di sementi di grano della tipologia Odisseo (250 chili per ettaro) e circa 5.000 chili di concime. [caption id="attachment_32225" align="alignnone" width="622"] Photo courtesy Fondazione Riccardo Catella[/caption] A promuovere e realizzare Wheatfield, che si inserisce tra le tante iniziative legate a  Expo 2015, ci hanno pensato la Fondazione Riccardo Catella, in collaborazione con Fondazione Nicola Trussardi e Confagricoltura, la più antica organizzazione nazionale di rappresentanza agricola “made in Italy”.
CONDIVIDI

News

Una mostra da non perdere a Roma: “Giorgio Morandi 1890-1964”,  al Complesso del Vittoriano dal 28 febbraio al 21 giugno 2015. Roma accoglie l’opera di Giorgio Morandi dopo la mostra postuma curata da Cesare Brandi alla Gnam di Valle Giulia nel 1973, con una esposizione straordinaria che conferma l’attenzione del Vittoriano per la pittura italiana del Ventesimo secolo. [caption id="attachment_32214" align="alignnone" width="622"] Natura morta di Giorgio Morandi[/caption] La mostra di Giorgio Morandi, documenta la vicenda artistica del pittore bolognese attraverso un numero cospicuo di opere di grande rilevanza che provengono da importanti istituzioni pubbliche e da prestigiose collezioni private, inclusi alcuni capolavori meno noti al grande pubblico concessi eccezionalmente in prestito. Affidata a Maria Cristina Bandera, direttrice della Fondazione Longhi e specialista di Morandi a cui si devono le ultime grandi mostre internazionali (New York, Metropolitan Museum, 2008; Bologna, MAMbo, 2009; Lugano, Museo d’Arte della Città, 2012; Bruxelles, Bozar, 2013), la rassegna ripercorrerà l’intero cammino dell’artista, attraverso una nutrita selezione di opere. [caption id="attachment_32215" align="alignnone" width="622"] Natura morta di Giorgio Morandi[/caption] Accanto ai dipinti ad olio – oltre 100 – saranno riunite in un percorso di lettura critica anche le opere incisorie, attestazione di una attività non secondaria ma parallela a quelle pittorica che valse a Morandi nel 1953 il riconoscimento internazionale del Gran Premio per l’Incisione alla Biennale di San Paolo in Brasile. Le incisioni saranno eccezionalmente affiancate dalle rispettive matrici in rame provenienti dall’Istituto Nazionale per la Grafica, abitualmente non esposteal pubblico per ragioni conservative. Sarà inoltre presente una sezione notevole di finissimi disegni e di  acquerelli, vere e proprie opere autonome dall’asciuttezza espressiva e esiti assoluti della ricerca costante di essenzialità di Morandi. Il percorso espositivo [caption id="attachment_32212" align="alignnone" width="622"] Paesaggio-Camera[/caption] Il percorso espositivo si propone di delineare e presentare ad un pubblico allargato la modernità e il complesso itinerario intellettuale ed emotivo espresso da Morandi, oltre che in un suo ‘autoritratto’, con i suoi motivi, sempre ripetuti ma sempre costantemente rinnovati: ‘nature morte’ – talora di conchiglie –, ‘paesaggi’ e ‘fiori’. L’artista si concentra, infatti, su pochi temi consueti, motivando così la sua scelta: «Gli stessi titoli che ho scelto per queste opere sono convenzionali, come Natura morta, Fiori o Paesaggio, senza alcuna allusione alla bizzarria o a un mondo irreale». [caption id="attachment_32216" align="alignnone" width="622"] Natura morta di Giorgio Morandi[/caption] Temi che proprio per la presa di distanza dal narrativo e da poetiche sociali, fanno della sua un’arte che travalica la contingenza per divenire universale, così da consegnare Morandi a un destino di attualità. Le opere in mostra sono state scelte per essere presentate secondo un accostamento molto mirato, al fine di mettere in evidenza – in una lettura inedita, ma anche in una successione meticolosa e approfondita – lo sviluppo dei temi affrontati dal maestro, così da offrire ai visitatori la possibilità di indagare il modus operandi di Morandi e di ricostruirne l’universo artistico. In quest’ottica, allo scopo di offrire una lettura attuale e aggiornata, un’attenzione particolare è rivolta a evidenziare e ad accostare tra loro opere caratterizzate dalle sottili variazioni di uno stesso tema all’interno dei diversi generi pittorici trattati dall’artista. La rassegna, distribuita in un ordine cronologico e tematico, intende ripercorrere l’intero cammino compiuto da Morandi e include opere espresse con differenti tecniche: pittura, incisione, acquerello e disegno. Info sulla mostra Catalogo: Skira Orario: dal lunedì al giovedì 9.30 –19.30; venerdì e sabato 9.30 – 22.00; domenica 9.30 – 20.30 Costo del biglietto: € 12,00 intero; € 9,00 ridotto. La biglietteria chiude un’ora prima. Per informazioni: tel. 06/6780664; www.comunicareorganizzando.it Prevendite: 06 32810811; www.ticketone.it  
CONDIVIDI

News

Leonardo lancia un'iniziativa per coinvolgere tutti i suoi fan della tv, del web e della rivista Case & Stili. Alcuni dei volti più noti di Leonardo, il giornalista Giorgio Tartaro, l'arch. Pio Daniele Mizzau, l'arch. Daniele Giorgi, e il maestro giardiniere Carlo Pagani, animeranno una LIVE CHAT in occasione della quale risponderanno a tutte le vostre domande sulle tendenze della casa moderna e vi daranno utili consigli sulla ristrutturazione o se volete un nuovo look per la vostra casa. ECCO COME PARTECIPARE:  Per interagire con gli esperti di Leonardo, basterà collegarsi alla pagina Facebook di Leonardo nel giorno e nell'orario in cui è fissata la LIVE CHAT. Martedì 3 marzo dalle 15 alle 16 con il giornalista Giorgio Tartaro Mercoledì 11 marzo dalle 15 alle 16 con l'arch. Pio Daniele Mizzau Mercoledì 18 marzo dalle 15 alle 16 con l'arch. Daniele Giorgi Mercoledì 25 marzo dalle 15 alle 16 con il maestro giardiniere Carlo Pagani Commentate il post che indica l'inizio della chat e i nostri esperti saranno a disposizione per rispondere in tempo reale alle vostre domande. LIVE CHAT CON IL GIORNALISTA GIORGIO TARTARO Il giornalista Giorgio Tartaro, volto storico dei programmi Design.Book e A2, risponderà MARTEDI 3 MARZO dalle ore 15 alle 16 a tutte le vostre domande sul design, sulla concezione della casa contemporanea e come personalizzarla al massimo. Spazio anche alle news con le novità che ci aspettano al prossimo Salone Del Mobile. LIVE CHAT CON L'ARCHITETTO PIO DANIELE MIZZAU È l'architetto più amato dalle fan di Leonardo! Conduttore di Case & Segreti , l'architetto Pio Daniele Mizzau vi aspetta MERCOLEDI 11 MARZO dalle ore 15 alle ore 16 sulla fan page facebook di Leonardo. L'architetto risponderà a tutte le vostre domande sulla ristrutturazione, sulla moderna configurazione degli ambienti e la valorizzazione della casa. LIVE CHAT CON DANIELE GIORGI In tanti ci chiedete consigli sulla ristrutturazione e sulla scelta dei materiali, anche in virtù delle novità in fatto di bioarchitettura ed ecosostenibilità. L'architetto Daniele Giorgi, conduttore del programma Sistema Casa, è l'esperto che fa per voi e vi aspetta MERCOLEDI 18 MARZO dalle 15 alle 16 su facebook, per rispondere alle vostre domande sui materiali per la casa e soprattutto sulla casa bio e a risparmio energetico. LIVE CHAT CON CARLO PAGANI Un'occasione irripetibile: avere dei consigli direttamente dal maestro giardiniere Carlo Pagani. fra i più famosi esperti botanici d’Italia.  In vista della bella stagione, non perdete questa occasione per chiedere consigli sulle piante della vostra casa e soprattutto sul giardino e sul balcone. Questi gli appuntamenti di marzo per il momento solo su facebook. Ad aprile tante altre novità con gli esperti del nostro canale.... STAY TUNED!    
CONDIVIDI
Segui Leonardo su:

Via Tiburtina 924, 00156 Roma tel. +39 06.43224.1 fax +39 06.43224.777 - Via Boccaccio 4, 20123 Milano tel. +39 02 55410.829 fax +39 02.55410.734

www.ltmultimedia.tv - corporate@ltmultimedia.tv