Convegno conclusivo Festival del Design: Una nuova generazione per il design
OS Club un nuovo spazio polifunzionale a Roma attento al design
Maxxi World Building 2010 - Fotogallery

"E' un edificio che si relaziona in modo vivace con i volumi della città. E' come un Guggenheim srotolato in percorsi di spazio continuo (…) un edificio di cui si parlerà ancora nella storia dell’architettura dei prossimi 50 anni".
Con queste parole la giuria del WAF World Architecture Festival di Barcellona, presieduta da Paul Finch, ha decretato lo scorso 5 novembre la vittoria del MAXXI, progettato da Zaha Hadid Architects, come “miglior edificio dell’anno 2010”.
Dopo lo Stirling Prize del RIBA, il prestigioso premio assegnato lo scorso 2 ottobre dal Royal Institute of British Architects, si aggiunge dunque un altro importante riconoscimento internazionale.
Con l'occasione vi offriamo una galleria fotografica con i migliori scatti del Maxxi a Roma.
Photography © Iwan Baan e Roland Halbe

Aggiungi ai preferiti
Stampa
PDF
Articoli Correlati

Salone del Mobile 2014

Il fascino del design Decò continua ad ispirarci, anche nel design e nell'arredamento. È il caso di "Signorini&Coco" che al Salone del Mobile 2014, ha presentato la  nuova collezione Daytona, che unisce linee moderne ad un design tipico degli anni '30. Signorini&Coco: la collezione Daytona La collezione Daytona è ispirata all'eleganza tipica degli anni ’30 ed è caratterizzata da una marcata identità stilistica.  Un'ispirazione e  connubio tra design contemporaneo e art decò, che sposa in pieno la filosofia di Signorini&Coco, azienda specializzata in mobili d'arte e con una grande passione per il mobile classico, che ha le sue radici nella grande tradizione ebanistica e artigianale. Gli elementi che compongono questa nuova collezione di "Signorini&Coco" esprimono un gusto raffinato, tipico degli anni '30,  ma accogliente e danno vita ad ambienti di ricchezza formale e di lusso quotidiano, per ogni tipologia di abitazione, anche le più moderne. Forme di un recente passato, apprezzato in tutto il mondo per la sua carica di innovazione e bellezza, si traducono in comfort e forme di design contemporaneo, facendo della collezione un esempio di moderna classicità, destinata a rimanere attuale al di là del tempo e delle tendenze. GUARDA LA PHOTOGALLERY DELLA COLLEZIONE DAYTONA Per saperne di più vai su www.signorinicoco.com
CONDIVIDI

Salone del Mobile 2014

Tubes Radiatori ha presentato all'edizione 2014 del Salone del Bagno nuovi radiatori, accessori e finiture dal carattere decisamente originale e moderno. GUARDA LA PHOTOGALLERY DI TUBES Le novità entrano a pieno titolo nella collezione Elements, che riunisce progetti in cui il radiatore, reinterpretato da designer del panorama internazionale, è pensato come elemento della struttura architettonica, dotato di forte personalità e capacità arredativa. Tubes: i radiatori Kangeri e Scaletta I nuovi radiatori Kangeri e Scaletta, disegnati rispettivamente da Satyendra Pakhalé e da Elisa Giovannoni di Studio Giovannoni, si distinguono per il design, che non ha nulla a che vedere con quello del radiatore tradizionale. Kangeri prende il suo aspetto dal "kanger", un recipiente contenente braci utilizzato dalle popolazioni del Kashmir per riscaldarsi. Kangeri, che è un radiatore portatile, è nomade per eccellenza. Scaletta è una vera e propria scala da lavoro, non necessita di una installazione e quindi può essere spostato nei vari ambienti della casa e portato con sé ad ogni trasloco. Tubes: il radiatore Rift Anche Rift, disegnato da Ludovica+Roberto Palomba con Matteo Fiorini, è un radiatore dal design originale e soprattutto una soluzione privilegiata per il progettista, che non solo può comporlo beneficiando della sua modularità, ma può facilmente utilizzarlo nelle ristrutturazioni grazie ad una installazione brevettata da Tubes, enormemente semplificata rispetto al radiatore tradizionale. Tubes: Soho bathroom Il 2014 vede anche un ampliamento di gamma per Soho, radiatore di grande successo disegnato da Ludovica+Roberto Palomba. Nasce Soho Bathroom, dotato di accessori bagno, fra cui un maniglione-scaldasalviette e diversi tipi di appendini. Continua così l'attività di ricerca e sperimentazione di Tubes Radiatori in ambito estetico, progettuale e tecnologico. Per saperne di più vai su www.tubesradiatori.com
CONDIVIDI

News

C'è un momento nella vita di una casa, in cui c'è bisogno di una buona ristrutturazione, non solo nella struttura della casa, ma anche per gli interni. La Legge di stabilità 2014 ha previsto nuovi bonus e detrazioni fiscali anche per il 2014. Il bonus per la ristrutturazione edilizia Per il 2014 viene confermato il bonus per la ristrutturazione edilizia. La legge di stabilità ha infatti prorogato al 31 dicembre 2014 la detrazione del 50% per tutti gli interventi di recupero edile e per la costruzione di box pertinenziali, con limite di spesa aumentato da 48mila a 96mila euro per ogni unità immobiliare: attraverso una riduzione dell’IRPEF (l’imposta sul reddito delle persone fisiche), dovuta nei dieci anni successivi ai lavori, si può recuperare il 50% di quanto speso. Il bonus energetico Nel 2014 sono riconosciute detrazioni particolarmente vantaggiose per le spese sostenute relativamente a riduzione del fabbisogno energetico e rinnovo del sistema di riscaldamento; miglioramento termico dell’edificio, coibentazione (cioè isolamento termico), pavimentazioni, finestre, infissi, installazione di pannelli solari per il solare termico e il fotovoltaico, sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale. Le detrazioni del Bonus Energetico sono da ripartire in dieci rate annuali di pari importo. La detrazione è del 65% per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014; è invece pari al 50% per le spese che saranno effettuate nel 2015. Le misure antisismiche Novità anche per gli interventi che riguardano misure antisismiche per l’abitazione principale o le costruzioni adibite ad attività produttive. È stato il decreto legge n. 63/2013 a introdurre una detrazione Irpef/Ires al 65% per le spese effettuate dal 4 agosto 2013 (data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto) al 31 dicembre 2013 per interventi di adozione di misure antisismiche su costruzioni che si trovano in zone sismiche ad alta pericolosità, se adibite ad abitazione principale o ad attività produttive. Ora la legge di stabilità proroga di un anno la detrazione, quindi fino al 31 dicembre 2014, per poi ridursi al 50% dal 1 gennaio 2015. Il bonus mobili La legge di stabilità ha prorogato a tutto il 2014 il bonus mobili ma dal 1 gennaio 2014 al 31 dicembre 2014 le spese agevolate per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici non possono essere superiori a quelle per la ristrutturazione dell’immobile. Il bonus mobili per il 2014 prevede una detrazione Irpef al 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici in immobili oggetto di interventi di ristrutturazione edilizia. L’incentivo è fruibile solo dai proprietari o titolari di un diritto reale sull’abitazione oggetto di interventi di restauro, risanamento e ristrutturazione. Il decreto legge n. 63/2013 ha previsto la detraibilità dall’Irpef, nella misura del 50%, delle spese di mobili ed elettrodomestici di classe A e A +, documentate e sostenute, dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2013, da calcolare su un ammontare complessivo non superiore a 10.000 euro e da ripartire in 10 quote annuali di pari importo. Ad esempio, se si spendono mille euro per un intervento di ristrutturazione dell’abitazione e 5mila euro per mobili ed elettrodomestici, si beneficia del bonus solo per il 50% di mille euro; gli altri 4.000 euro di mobili non godono di alcuna detrazione.
CONDIVIDI
Segui Leonardo su:

Via Tiburtina 924, 00156 Roma tel. +39 06.43224.1 fax +39 06.43224.777 - Via Boccaccio 4, 20123 Milano tel. +39 02 55410.829 fax +39 02.55410.734

www.ltmultimedia.tv - corporate@ltmultimedia.tv