alice lifestyle leonardo marcopolo

Speciale sui letti tessili

Imbottiture confortevoli, talvolta accennate, altre enfatizzate; volumi generosi, concepiti molto spesso per accogliere comodi vani contenitori, nascosti alla vista, ma soprattutto rivestimenti sfoderabili, che consentono di spogliare e vestire il letto passando non solo per la sua biancheria. È il concetto chiave dei letti tessili e che ha ispirato ad esempio il progetto Striptease firmato da Paola Navone per Ivano Redaelli, che ha sviluppato un guardaroba insolito per il protagonista della zona notte, ma è anche la sottesa filosofia dei numerosi altri progetti qui presentati.

Letti tessili: letto dolcevita

Dolcevita di Ivano Redaelli

I letti tessili sono studiati nei minimi dettagli per coniugare comfort e massima possibilità di personalizzazione, sfoggiano una non comune combinazione di materiali, tessuti e colori, facendo proprie, inoltre, innovazioni tecnologiche come il sistema Folding Box® di Noctis, con sottopiano a impacchettamento per accedere al pavimento e facilitare la pulizia, o il meccanismo di sollevamento totale di Cassina, che facilita il riordino del letto.

Letti tessili: tutte le novità

Letti Tessili: Sanders di Ditre Italia

Sanders di Ditre Italia

Nella collezione The Newbeds, quello firmato da Stefano Spessotto e Lorella Agnoletto è un letto con testiera e giroletto imbottiti, in tessuto completamente sfoderabile, disponibile anche con rivestimento in pelle o similpelle sfoderabile solo nel giroletto. Le numerose soluzioni di rivestimento disponibili consentono di dar vita nella versione tessile a interessanti bicromatismi.

Letto tessile Chloe

Chloe di Nube

Con rivestimento completamente sfoderabile e testiera con finitura capitonné, il letto disegnato da Marco Corti ha una solida struttura in legno, ricoperta con poliuretano espanso indeformabile. Piano di riposo con doghe o con base contenitore salva spazio. Varie le misure.

Letti tessili di Twils

FRICK di Twils

Presentato in anteprima al Salone del Mobile di Milano, quello firmato da Meneghello Paolelli Associati è un letto contemporaneo, dalle linee minimal, caratterizzato dallo schienale essenziale al quale si agganciano, tramite velcro, i cuscini supplementari che configurano la testiera, con cucitura pinzata di serie o trapuntata. Molteplici le combinazioni dimensionali.

Letti tessili Letti & co

Fly di Letti & Co

Presentato lo scorso gennaio a Parigi a Maison&Objet, un letto imbottito sfoderabile, con giroletto smontabile, caratterizzato dagli alti cuscini (h 127 cm) che compongono la testiera.
Piedini in massello disponibili nelle finiture noce naturale, nero, bianco o grigio.

Letti Tessili: Vanity di Désirée

Vanity di Désirée

Composta da due cuscini volant in piuma e fibra di poliestere, è la testiera l’elemento che più contraddistingue questo letto, con struttura completamente sfoderabile.
Disponibile anche con contenitore e meccanismo d’apertura manuale o motorizzata, è profondo 212 cm con testiera di 92 cm. Tre le larghezze:132 cm con un unico cuscino/testiera, 172 0 192 cm.

Letti tessili: un modello di Silik

Valentino di Silik

Testata cuoriforme per questo letto matrimoniale imbottito, con rivestimento coordinato del giroletto in velluto color ocra e finitura intaglio. Misure: 227x208x198 cm di altezza.

Letti tessili: un modello di Noctis

Birdland di Noctis

Dedicato a chi ama il colore, un letto con testiera formata da sei cuscini rimovibili, in tinta unita o nelle sette versioni speciali Inspiration, con frontale nei tessuti Riccione, Maratea, Cervia, Brando e Bellaria e retro in tessuto Rimini, come testiera e giroletto, per comporre ogni volta un letto nuovo, giocando con il verso dei cuscini.
Due le versioni, entrambe in sei larghezze: a rete fissa o Birdland Wide, con box contenitore integrato, anche con sistema brevettato Folding Box®, con fondo del box ripiegabile per un facile
accesso alla zona del pavimento.

di Anita Laporta

Nessun contenuto correlato.

Share This