alice lifestyle leonardo marcopolo

Interior Lago di Como: da un rifugio dei cavatori di pietra, una villa ristrutturata con una grande attenzione alla sua storia.

Protagonista del nuovo numero di Case Design Stili di Ottobre e Novembre 2017, un bellissimo progetto sul Lago di Como.

Non è facile arrivare a Villa Torno: la strada s’inerpica tortuosa intorno alla collina fino alla scalinata scavata nella pietra: ottanta gradoni che culminano nella terrazza naturale della casa, arroccata sul lago di Como, con un panorama straordinario sullo specchio d’acqua racchiuso fra le montagne e i piccoli paesi allungati sulle sue rive.
Una fatica ampiamente ricompensata dallo scenario, lo stesso che, circa dieci anni fa, si è impresso indelebilmente in Erika Trojer, modella ed artista.

Interior Design sul Lago di Como

Interior Design sul Lago di Como

Ospite di un amico, architetto e proprietario della villa in fase di restauro, Erika si era innamorata del posto: “Avevo sempre sognato di possedere una casa immersa nella natura. Il paesaggio, la vista mozzafiato, la posizione strategica, vicina ai centri abitati eppure così riservata, e la forte energia che emanava, tutto mi diceva che quel luogo doveva essere mio”.

E infatti, sette anni dopo, con l’acquisto della proprietà, Erika diventa signora di questo suo personale rifugio, in cui viene regolarmente con la famiglia per il fine settimana e che affitta quando non lo usa.

Interior Design sul Lago di Como

Interior Design sul Lago di Como

In passato rifugio per i cavatori della pietra di Moltrasio, tipica di questi luoghi, la villa ha così mantenuto il legame con la sua storia ed oggi si presenta come la risultanza di tre corpi, allineati armoniosamente a partire da quello originario, totalmente in pietra.

Interior Design sul Lago di Como

La villa rende omaggio al suo contesto ambientale nell’uso di materiali come pietra e legno

Interior Design sul Lago di Como

Nella zona pranzo del living, comunicante con la cucina, tavolo LessLess di Jean Nouvel per Molteni & C; sedie Series 7 di 
Arne Jacobsen per Fritz Hansen; lampada da terra Arco di Flos, design Achille e Pier Giacomo Castiglioni; art-piece a parete della
proprietaria Erika Trojer; tappeto in pelle di zebra degli anni ‘60. Sotto, controcampo del soggiorno.

Ed è ancora la pietra, a sottolineare il rapporto tra spazi esterni ed interni, caratterizzati da minimali arredi di design che aumentano il fascino dell’involucro strutturale.
Una scala in ferro nero si snoda tra i piani come un nastro, collegando il piano superiore, con tre camere da letto matrimoniali e due bagni, alla zona giorno a pianterreno, riscaldata da due camini e con pareti rifinite a gesso, fino al seminterrato: uno spazio relax, con la sauna, ma anche uno spazio ospiti, con camera da letto, bagno e ripostiglio.

Interior Design sul Lago di Como

In soggiorno, il camino rivestito in metallo si inserisce, seguendone forma e dimensioni, tra le due finestre. Tavolino in vetro con ruote di Gae Aulenti per Fontanaarte; divani Bill disegnati da Hannes Wettstein per Baleri Italia; in primo piano, set di due tavolini vintage in legno Anni ‘50.

Un posto idilliaco in cui, conclude Erika, “ci si spoglia di ogni preoccupazione, per abbandonarsi all’incanto della natura e al vento profumato di muschio”.

di Gilda Cortellesi 

Foto di Mads Mogensen

Scopri l’intero progetto sul nuovo numero di Case Design Stili

Case Design Stili Ottobre Novembre 2017

Nessun contenuto correlato.

Share This