alice lifestyle leonardo marcopolo

Immobiliare a Venezia, Firenze e Roma, gli investimenti con la doppia finalità della locazione turistica

Venezia, Firenze, Roma: il patrimonio dei loro centri storici costituisce un museo a cielo aperto di impareggiabile ricchezza.
Tra le capitali mondiali della cultura e della bellezza, le tre città miscelano gusto e perfezione architettonica, utopia e scenari straordinari, che muovono enormi flussi turistici e un mercato immobiliare di fascia alta, frequentato da una clientela motivata a investire in oggetti dall’alto valore intrinseco.

Immobiliare a Venezia

Immobiliare a Venezia

Un sogno per pochi, quello di fare base in queste città d’arte, magari in una casa di proprietà al piano nobile o nell’attico di un edificio antico, in cui l’emozione di un panorama sui monumenti capitolini, di un colpo d’occhio sul Canal Grande o, ancora, di una camera con vista su cupole e campanili del capoluogo toscano, si unisce al fascino di interni prestigiosi, con pareti affrescate e soffitti a cassettoni decorati. Un mercato immobiliare di fascia alta nel quale è possibile intercettare soluzioni già ottimamente ristrutturate, che possano allargare, per gli acquirenti, la possibilità di alternare l’uso diretto dell’immobile alla sua messa a reddito nel mercato delle locazioni brevi.

Una doppia finalità che ha reso quasi immune dalla crisi il mercato delle case d’epoca nelle tre città, nelle quali i più disposti a pagare cifre ingenti per aggiudicarsele sono soprattutto gli investitori europei. Investitori che puntano in particolare su appartamenti medio-grandi, a partire da 70-80 metri quadrati, in palazzetti d’epoca ristrutturati nel rispetto delle originarie caratteristiche costruttive ma con soluzioni tecnologiche di ultima generazione.

Immobiliare a Venezia

Immobiliare a Venezia

Come quelli, a Venezia, di Palazzo Moro, a Torcello, con otto appartamenti arredati dallo studio Rubelli, e del cinquecentesco Palazzo Molin, nei pressi di Piazza San Marco, 18 unità immobiliari di cui metà già vendute. Ma il mercato veneziano offre opportunità anche alla Giudecca, isola dai prezzi più accessibili rispetto alle zone centrali e al Lido dove, nell’ultimo anno, le quotazioni a metro quadro sono rimaste invariate. Lungo il arte e cultura da mettere a reddito  Canal Grande, i prezzi variano da 7mila a 15mila euro al mq, a seconda dell’esposizione panoramica; si attestano intorno a 10mila euro/mq a San Marco e a Dorsoduro e viaggiano intorno a 8-9mila euro/mq a San Polo.

Immobiliare Roma e Firenze

Immobiliare a Firenze

Immobiliare a Firenze

L’andamento dell’economia internazionale ha fatto soffrire di più il mercato di Firenze e di Roma: nei due centri storici rimane esiguo il numero di immobili di prestigio messi in vendita già  ristrutturati. Per questa tipologia, le trattative sono spesso rapide, anche inferiori a tre mesi. Ma per le molte soluzioni abitative che invece necessitano di restauri, i tempi di vendita sono superiori anche a un anno, soprattutto perché il compratore dovrà in seguito sostenere una spesa che, per una ristrutturazione a regola d’arte, incide da 800 euro/mq fino a oltre 3.000 euro/mq, per un appartamento di livello medio alto a Trastevere, a Roma, o uno all’interno di un palazzo cinquecentesco a Firenze.

Immobiliare a Firenze
Nelle zone più appetite del capoluogo toscano, ossia San Nicolò, Costa San Giorgio, Santa Croce e Santa Trinità, il ventaglio delle quotazioni di compravendita al metro quadrato va da 6.000 a 9.000 euro/mq, con qualche eccezione che supera i 15.000 euro al metro quadro. Prezzi stabilizzati anche a Roma dove, secondo i rilevamenti dell’ufficio studi del Gruppo Toscano, il mercato 2017 chiude con un incremento del numero di compravendite del 6%.

Tra le top location romane si confermano la Piazza Borghese con le vie limitrofe, via Giulia e il Tridente, ossia le tre strade, Via di Ripetta, Via del Corso e via del Babuino, che a partire dal 1600 veicolano il traffico da Porta del Popolo alle basiliche maggiori, con prezzi degli immobili che da 10.000 euro/mq arrivano fino a 20.000 euro/mq per le soluzioni più prestigiose.
Altro quadrante romano ricercato è l’Aventino, con il rione di San Saba, dove le richieste oscillano tra 7mila e 9mila euro al metro quadro. Cifra, quest’ultima, con cui a Trastevere è possibile aggiudicarsi un bell’attico ristrutturato

di Antonio Schembri

Nessun contenuto correlato.

Share This