alice lifestyle leonardo marcopolo

Il mercato della capitale si conferma attivo e dinamico, specie per quel che riguarda alcuni quartieri dal fascino intramontabile e gli immobili con vista sulla città. Scopriamo quanto costa abitare nella Capitale.

Il mercato immobiliare a Roma

La Città Eterna non delude nemmeno dal punto di vista degli investimenti immobiliari.
Romantica, bella come nessuna e seducente più che mai, anche grazie a Jep Gambardella, il protagonista del film premio Oscar “La grande bellezza”, che ha riportato Roma alla ribalta internazionale.

Immobiliare a Roma

Quanto costa abitare a Roma

Così, anche le proprietà immobiliari stanno godendo di un rinnovato interesse, in special modo quelle che sulle bellezze romane hanno una vista particolare, assolutamente unica e privilegiata.

Nonostante la crisi economica che ha colpito il mercato immobiliare italiano negli scorsi anni e non ancora del tutto superata, i prezzi delle proprietà in molti quartieri non sono crollati: hanno tenuto, e spesso si sono moltiplicati, nel centro storico, con un’offerta di alto livello che riguarda appartamenti e attici con caratteristiche antiche e di pregio, come affreschi oppure soffitti a cassettoni.

Immobiliare a Roma

Quanto costa abitare a Roma

Gli immobili più ambiti sono quelli che affacciano sulle celebri piazze romane, con la loro atmosfera di festa e le magnifiche fontane e costituiscono un mercato di nicchia, anche come seconda casa, per facoltosi italiani o stranieri.

Le zone dove si compra di più

Top location si confermano Piazza Barberini, Fontana di Trevi, Piazza di Spagna, Pantheon, via del Corso, il quartiere Parioli, villa Borghese e alcune zone di Trastevere. Proprio per la loro unicità, in queste zone le quotazioni di immobili in palazzi signorili possono sfiorare i 20.000 euro al metro quadro.

Dunque un mercato alto piuttosto stabile, che registra anche una crescente domanda di appartamenti, sia in locazione che in vendita, in aree di interesse turistico (Fori Imperiali, San Pietro Colosseo), da trasformare in attività di Bed&Breakfast.
Una prospettiva d’investimento che può rivelarsi redditizia.

di Antonella Finucci

Nessun contenuto correlato.

Share This