alice lifestyle leonardo marcopolo

In estate, dopo il tramonto, quando terrazze e giardini diventano la scena della vita all’aperto, fare luce significa creare atmosfere.

Decorativi sì, invasivi no, sia nella forma che nel tipo di illuminazione erogata. Perché il buio deve pur sempre conservare il suo fascino, la sua magia, ma la vivibilità pratica ha anche le sue esigenze. Per questo, per scegliere gli apparecchi luminosi per esterni più appropriati, occorre sempre partire da un progetto. Illuminare un vialetto di accesso; disegnare un paesaggio, valorizzando la relazione con il contesto; esaltare o smaterializzare l’architettura della casa; accendere di atmosfera una terrazza o il bordo piscina; creare composizioni luminose capaci di emozionare o di stabilire un rapporto dinamico tra uomo e ambiente.

Illuminazione esterna di Artemide

Walking di Artemide

Walking, design di Carlotta de Bevilacqua, per Artemide, è la famiglia di apparecchi per l’illuminazione outdoor con un approccio centrato sulla percezione. Crea diversi scenari luminosi a partire da tre performance di luce bianca o colorata, singole o combinate all’interno dello stesso elemento, in un linguaggio nuovo, dinamico e interattivo con sensori, Artemide App ed intelligenze evolute.

Walking di Artemide

Illuminazione esterna di Artemide

Ogni progetto, ogni zona da illuminare richiede specifici elementi, da mimetizzare nell’ambiente o da rendere protagonisti, per una luce più diretta e di servizio o più intima. La tecnologia LED, ormai applicata ad ogni modello, aiuta nella definizione della scelta, con soluzioni di grande effetto estetico, perfettamente in equilibrio tra l’esigenza illuminotecnica e il sortilegio della notte.

Illuminazione esterna

Peak e DIRIGO di Linealight Group

Di LineaLight Group, Peak (sopra) è il segnapasso con luce LED semplice e compatto, in due altezze, progettato per un’illuminazione frontale, senza dispersioni posteriori, che permette di raggiungere gli 8 metri; Dirigo (sotto), perfetto per l’illuminazione di percorsi, genera un’emissione lineare, definita e bilanciata, con elementi in acciaio, adatti anche per ambienti ad elevata salinità, o in alluminio e finitura corten, per contesti più residenziali.

Illuminazione esterna di Linealight Group

Peak e DIRIGO di linealight group

Illuminazione esterna di Vibia

Break di Vibia

Una lampada da esterno poco alta, per illuminare il suolo, design di Xuclà & Alemany, in grado di sopportare anche condizioni climatiche dure e di integrarsi perfettamente nel contesto. Disponibile in laccato kaki, laccato ossido e cemento, con corpo esterno e base in poliuretano e diffusore in metacrilato. Fonte luminosa LED.

di

Gilda Cortellesi

 

Nessun contenuto correlato.

Share This