alice lifestyle leonardo marcopolo

Illuminazione Esterna 2017: le novità che accendono la notte estiva

L’obiettivo è condiviso: assicurare un’efficace illuminazione, puntuale o diffusa, in terrazzi, giardini, piccoli o grandi spazi esterni.
Le strategie messe in atto dalle aziende di illuminotecnica, che sempre più spesso prendono in esame l’outdoor, sono però le più varie e intersecano campi d’indagine anche specifici, dalla tecnologia applicata all’estetica, dall’architettura del paesaggio alla scienza dei materiali, con risultati decisamente interessanti.

Lo  hanno confermato molte delle novità per l’outdoor presentate all’ultima edizione di Euroluce, lo scorso aprile al Salone di Milano, che su 40.000 metri quadri di superficie espositiva, a disposizione di 485 produttori, ha messo in scena quanto di più evoluto offre attualmente il settore.

Illuminazione esterna 2017

Vetri colorati e telai in bronzo si incontrano fino a dar vita a onirici aquiloni nella lampada Little Sun Light Swarm, creata dal celebre artista danese-islandese Olafur Eliasson per la stagione estiva dei giardini di Tivoli di Copenaghen. Frutto della collaborazione con il lighting designer Jesper Kongshaug e il dipartimento di design del Tivoli, cambia colore grazie al vetro dicroico, che filtra alcune lunghezze d’onda e ne riflette altre.

La vocazione architetturale è evidente in molte soluzioni minimali, rigorose per concetti sviluppati e materiali impiegati, e altrettanto convincenti nella tipologia di luce emessa. Una poetica intrisa di suggestioni è quella che ha ispirato, al contrario, una produzione più giocosa, arricchita da lanterne portatili, da lampade multifunzione e persino da forme inaspettate, che mistificano la loro funzione. Ma l’osservazione della natura e dell’ambiente ha suggerito anche soluzioni fitomorfiche o progetti illuminotecnici nati per esaltare le forme vegetali, tra cui nuove proposte di elementi interrati calpestabili.

Non perdere lo speciale nel numero di Giugno e Luglio di Case Design Stili, in edicola!

Case Stili Design Giugno Luglio 2017

Case Stili Design Giugno Luglio 2017

Illuminazione esterna 2017: tutte le novità

Illuminazione esterna 2017 di Linea Light

Cem_W di Linea Light

Forme compatte prive di spigoli per la collezione Cem di Linea Light, con guscio in cemento e sorgente Led per offrire illuminazione puntuale, su percorsi o facciate, o diffusa.

Illuminazione esterna 2017 di di Marc Sadler

Ghost di di Marc Sadler

È una novità di prodotto come Ghost, “solo un taglio nel cemento di ispirazione brutalista”, a firma di Marc Sadler, incontro di “architettura e luce nella maniera più naturale”, con corpo illuminante in alluminio completamente nascosto, protetto da intemperie o atti vandalici.

Illuminazione esterna di Buzzi&Buzzi

The Bollard di Buzzi&Buzzi.

Di Buzzi&Buzzi, The Bollard è un apparecchio da terra personalizzabile nell’altezza e nel colore del palo, nero opaco ma tinteggiabile in qualsiasi colore.
Il corpo in DurCoral® ospita una sorgente Led.

Illuminazione esterna di Simes

Miniround di Simes

Con Miniround, Simes ha presentato a Euroluce una soluzione interrata calpestabile, perfetta per enfatizzare chiome e tronchi d’albero; per illuminare colonnati, sculture o percorsi curvilinei.
È disponibile in vetro semiacidato o in vetro acidato.

Illuminazione esterna 2017 di Karman

Tobia di Karman

È la poetica della vita quotidiana nella campagna marchigiana, in cui vive, ad aver suggerito a Matteo Ugolini il progetto Tobia di Karman, lampade da esterno in poliuretano bianco a forma di vanga e rastrello, con striscia a Led che corre lungo il manico, nella parte posteriore, e che illumina le superfici d’appoggio.

Illuminazione esterna 2017 di Santa & Cole

Lampade Cestita di Santa & Cole

Nuova versione portatile e wireless per la famiglia di lampade Cestita di Santa & Cole firmata da Miguel Milá nel 1962. La nuova Cestita Batería mantiene inalterata l’estetica che fonde funzionalismo razionale e carattere artigianale.

Illuminazione esterna 2017 di Marset

Usb, FollowMe di Marset

Con dimmer che consente di regolare l’intensità luminosa, per avere da 5 a 20 ore di luce continua, e cavo ricaricabile Usb, FollowMe di Marset, a firma di Inma Bermùdez, è una lampada portatile, da quest’anno disponibile anche nella versione più grande e più potente FollowMePlus.
Ha manico in legno di quercia e diffusore in policarbonato.

Illuminazione esterna 2017 di Gandia Blasco

La lampada Albero Blau di Gandia Blasco

Novità di Gandia Blasco, la lampada Albero Blau, firmata da Fran Silvestre, ha struttura in alluminio anodizzato o termolaccato e illuminazione Led.
In varie misure e configurazioni.

Illuminazione esterna 2017 di Nimbus

Roxxane Leggera CL di Ninbus

Di Nimbus, Roxxane Leggera CL è una lampada da tavolo o da lettura leggera e portatile alimentata a batteria.
A fine serata va riposta in casa.

Illuminazione esterna 2017

Syphasera di Catellani & Smith

Realizzata da Enzo Catellani, la prima collezione outdoor di Catellani & Smith punta a riprodurre in giardino la stessa suggestione delle luci da interni.
In foto Syphasera, esito di un progetto di Biolago Piscine & Natura coordinato da Maurizio Quargnale.

Illuminazione esterna 2017 di DFN

Samuele Mazza Outdoor Collection di Dfn

Elementi luminosi racchiusi in preziosi uccellini in vetro di Murano soffiato a bocca brillano nella gabbia in ferro trattato per esterni di Sole, novità della Samuele Mazza Outdoor Collection di Dfn. La serie include anche applique, lampade da tavolo e piantane.

Illuminazione eterna 2017 di Antonangeli

Lampade Giunco di Antonangeli

Sottili canne di rame naturale sostengono il diffusore in vetro satinato delle piccole lampade Giunco di Antonangeli, progettate per inserirsi nella vegetazione con discrezione e poesia.

Di
Anita Laporta

Nessun contenuto correlato.

Share This