alice lifestyle leonardo marcopolo

Il 21 dicembre 2011, con uno straordinario concerto diretto da Zubin Mehta, è stato inaugurato il Nuovo Teatro dell’Opera di Firenze: un momento fondamentale nella storia della città ma anche della nostra nazione. La grande opera progettata dall’architetto Paolo Desideri è stata realizzata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri con i fondi destinati a celebrare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia e con il contributo della Regione Toscana e del Comune di Firenze.

La struttura

Il Nuovo Teatro dell’Opera di Firenze è il più all’avanguardia d’Europa con tre sale che possono funzionare simultaneamente. La capienza della Sala Grande sarà di 1800 posti, quella dell’Auditorium di 1000 posti; sul tetto un Anfiteatro di 2000 posti all’aperto che si apre su un panorama mozzafiato della città. La Sala Grande ha un design di grande fascino che assicura il massimo confort. Zubin Mehta, che ha seguito i lavori e la progettazione fin dal principio, ha suggerito ai progettisti di abolire il più possibile barriere e distanze fra il palcoscenico ed il pubblico: i palchi, ad esempio, sono stati concepiti all’interno di un’onda architettonica senza i tradizionali parapetti. Da ogni punto della Sala Grande il palcoscenico appare vicino e la visibilità è ottima. L’acustica, frutto degli studi del team tedesco Müller-BBM, è di straordinaria qualità.

Un vero punto strategico per la città

Il Nuovo Teatro dell’Opera di Firenze, con i suoi grandi spazi, è aperto e visitabile anche quando non ci sono spettacoli: un luogo accessibile anche di giorno, dove bookshop e caffetteria sono sempre aperti, dove le famiglie possono passeggiare, leggere, fare jogging, venire con gli amici o con il cane, camminare attraverso le fontane, i giochi d’acqua, visitare il museo a cielo aperto ideato dal genio del Premio Oscar Dante Ferretti che con delle bacheche dislocate nel parco e nella piazza antistante, la più grande di Firenze e una delle più grandi d’Italia, permette immediatamente di identificare il luogo come una “fabbrica” di spettacolo e di musica. Il Nuovo Teatro dell’Opera di Firenze, un punto di riferimento per i fiorentini e per i turisti, aperto alla musica classica ma anche al pop, alla prosa, al cinema, ai congressi, ai convegni e alle conferenze, ai laboratori per i bambini.

Credits

Gruppo Iannini (www.gruppoiannini.it)
S.A.C. Società Appalti e Costruzioni (www.sacspa.it)
Igit (www.igit.it)
Gruppo Sannini (www.sannini.it)
Gruppo Targetti (www.targetti.it)
Panariagroup Indistrie Ceramiche (www.panariagroup.it)

Presidenza del Consiglio di Ministri
Commissario Delegato Dott. Arch. Elisabetta Fabbri
Responsabile Unico Del Procedimento Dott. Ing. Giacomo Parenti
Direttore dei Lavori Dott. Arch. Giorgio Caselli
Impresa appaltatrice A.T. I : S.A.C Spa e I.G.I.T Spa
Direttore di commessa Dott. Ing. Angelo Reale
Coordinatore della progettazione esecutiva e delle fasi operative Dott. Ing. Angela Ranieri

Progettisti
Progettazione Architettonica Studio A.B.D.R – Roma
Progettazione Strutturale Italingegneria – Roma
Progettazione Impiantistica Enetec – Roma

Consulenti
Acustica Müller – BBM Monaco
Scenotecnica Biobyte

Nessun contenuto correlato.

Share This