alice lifestyle leonardo marcopolo

La fiera Imm Cologne ha visto il ritorno delle aziende italiane di alta gamma. Colonia ha visto tra i protagonisti italiani marchi come MDF, Bonanno, Cassina, Poltrona Frau, Cappellini, Flexform, Riva1920, Minotti e Kartell.

 

Proprio Kartell, ha presentato uno stand che rende un omaggio “visivo” alla propria città natale, Milano, che trasforma lo speciale allestimento in una Piazza Duomo in 3D, grazie all’installazione di maxi pannelli che riproducono la celeberrima facciata gotica del Duomo e i palazzi che lo circondano.

 

E così anche a Colonia “scendono in piazza” i nuovi prodotti presentati al Salone del Mobile di Milano 2010 ed entrati in collezione nel corso dell’anno: il comò trasparente Ghost Buster, accompagnato dal comodino Small Ghost Buster, i coloratissimi side table Tip Top e la sedia Masters, tutti disegnati da Philippe Starck; la lampada Bloom di Ferruccio Laviani, scenografica e sfarzosa, composta da una cascata di fiori. Infine, piccoli complementi di facile fruizione come gli orologi da parete Tic&Tac (anch’essi di Starck), Moon, i coloratissimi centritavola di Mario Bellini e il portariviste Front Page del trio femminile svedese Front.

 

Il Salone di Colonia è stato un occasione per rendere omaggio alle opere di Tokujiin Yoshioka, designer industriale, e ideatore della sedia intrecciata Ami Ami e una serie di pezzi d’arte del designer giapponese facenti parte della “The Invisible Collection” di Kartell, quasi una “collezione couture”, composta da pezzi realizzati appositamente per questo evento.

 

A febbraio non perdere l’appuntamento con gli speciali dedicati al Salone di Colonia di Tendenze Casa

 

Nessun contenuto correlato.

Share This