alice lifestyle leonardo marcopolo

Risale alla metà del secolo scorso il sistema di scaffali e librerie più versatile e diffuso al mondo che fece subito scuola con il suo design rivoluzionario.

I mobili svedesi ideati da Nils (Nisse) Strinning a fine anni 40 sono semplici eppure efficaci e senza tempo e da anni mantengono inalterato il loro successo, ma forse non tutti ne conoscono l’origine e la storia.

Family Room, Kensal Rise

 

Il frutto di un concorso
L’invenzione delle librerie String si deve a un brillante architetto svedese di nome Nisse Strinning. Questo straordinario sistema componibile, infatti, vede la luce nel 1949, in occasione di un concorso indetto dalla Biblioteca Nazionale di Svezia, in collaborazione con la casa editrice Bonnier. All’epoca la sfida consisteva nell’ideare una libreria che fosse al contempo elegante, poco costosa e facile da montare, in modo da poterla usare per arredare la maggior parte delle case degli svedesi.
L’architetto vinse il primo premio all’unanimità, con un sistema che sarebbe diventato un grande cult del design scandinavo.

Contemporary Furniture

 

Un sistema ingegnoso dal design senza tempo
Composto da due rastrelliere in tondino di ferro su cui basta appoggiare alcune mensole in legno, lo String System si basa su una semplicità funzionale davvero rivoluzionaria. Questi mobili si contraddistinguono per una grande praticità sin dall’imballaggio: smontati e posati di piatto, infatti, risultano incredibilmente leggeri e possono essere trasportati in auto senza problemi. Anche il montaggio risulta alquanto facile, poiché non richiede alcun utensile.

Il successo degli scaffali modulari di Nisse Strinning risiede soprattutto in un design minimalista, rimasto immutato dal giorno della sua creazione. D’altro canto, lo stesso sistema componibile è prodotto ancora oggi nella fabbrica svedese originaria.

ManSpace

 

Una vasta gamma di prodotti
Nel corso degli anni, la collezione di mobili String si è arricchita enormemente per cercare di soddisfare al meglio le esigenze dei clienti. Le mensole in legno e le rastrelliere metalliche che li hanno resi famosi sono state perciò declinate in diversi colori e attrezzate con accessori pratici e ingegnosi. Hanno così fatto pian piano la loro comparsa portariviste, tavoli pieghevoli, mobiletti con ante scorrevoli, elementi contenitori e piani da scrivania, per la gioia di tutti gli appassionati desiderosi di apportare qualche piccolo cambiamento al loro arredo

Croxted Road - Dulwich

 

Lo scaffale String Pocket
Il modello String Pocket si inserisce in un’ottica di continuità rispetto alla gamma originale, rappresentandone una variante al contempo ergonomica ed economica.
Infatti, questa versione ridotta dello String System – larga solo 60 centimetri – trova facilmente posto anche negli spazi più angusti e offre un’ampia scelta di colori, grazie a una palette cromatica identica a quella della serie grande, a un prezzo abbordabile.

My House

 

Gli scaffali String Pocket si prestano ad essere combinati tra loro per dare vita a composizioni uniche, da modificare ogni volta che lo si desidera e in base alle proprie necessità. In questo soggiorno, per esempio, le mensole sfalsate della struttura donano un tocco originale all’ambiente in stile contemporaneo.

APPARTEMENT PARIS XVI

 

In quest’altro appartamento, invece, uno scaffale String Pocket crea un angolo scrivania, offrendo l’opportunità di ottimizzare il poco spazio a disposizione.

> Consiglio: grazie a questa struttura, potrete fissare il piano della scrivania in base all’altezza di qualunque sedia, oppure scegliere di regolarlo in modo da lavorare in piedi.

Inspiration barnrum

Attrezzato per metà come una scrivania e metà come uno scaffale, questo sistema di librerie componibili si presta molto bene anche ad accompagnare la crescita di vostro figlio, offrendogli molti ripiani aperti, per esporre le sue collezioni preferite.

> Consiglio: aggiungete alcuni armadietti chiusi, in legno o colorati, per proteggere giocattoli, libri e quaderni dalla polvere.

Shabby Chic-inspirerad Kök
Professionista: – Trova più foto di cucine

I sistemi componibili String sono perfetti anche in cucina, per sfruttare, ad esempio, una parete rimasta inutilizzata. Potrete dare vita a svariate composizioni, sviluppate in orizzontale o verticale: le combinazioni possibili sono pressoché infinite perché questi scaffali sono davvero versatili e sapranno adattarsi a ogni genere di situazione.

 

di Cynda Touri per Houzz

Share This