alice lifestyle leonardo marcopolo

Gli eventi design di Dicembre e Gannaio 2018 da non perdere

Approfittiamo di questi giorni di festa per visitare mostre ed eventi design. Ecco tutti gli appuntamenti da non perdere.

Tra briganti e samurai

Agenda Design 2017

Anche l’Italia, per la prima volta, rende omaggio a Utagawa Kuniyoshi, maestro di inizio Ottocento dell’ukiyoe, la stampa artistica giapponese su carta, impressa con matrici di legno, che ancora oggi ispira la filmografia e la cultura pop contemporanea giapponese.
La mostra Kuniyoshi, Il visionario del mondo fluttuante espone 165 silografie policrome: mondi bizzarri, paesaggi visionari, donne bellissime, ma anche attori kabuki, gatti, carpe e animali mitici e fantastici, oltre a leggendari eroi, samurai e briganti.

Milano, Museo della Permanente di Milano,
fino 28 gennaio 2018 
www.kuniyoshimilano.it

L’equilibrio cromatico

L'equlibrio cromatico

Circa settanta dipinti e sessanta opere su carta ricostruiscono il lungo e ricchissimo percorso pittorico di Amiet, uno dei massimi esponenti svizzeri della tradizione impressionista e postimpressionista. Il paradiso di Cuno Amiet da Gauguin a Hodler, da Kirchner a Matisse espone capolavori provenienti dalla Fondazione Amiet di Oschwand e dai più importanti musei svizzeri.

Mendrisio, Museo d’arte Mendrisio, 
fino 28 gennaio 2018
http://museo.mendrisio.ch

Happy Birthday Charles Eames

Eventi dicembre gennaio 2018

Al Vitra Design Museum, a Weil am Rhein, in Germania, The World of Charles & Ray Eames”, una retrospettiva che svela le diverse sfaccettature del lavoro svolto dai poliedrici designer del XX secolo Charles e Ray Eames, autori di arredi innovativi, prodotti industriali, film, libri, mostre e installazioni multimediali.
La mostra, realizzata in occasione del 110° compleanno di Charles Eames, è curata e organizzata dal Barbican Centre di Londra.

Weil am Rhein, Vitra Design Museum,
fino al 25 febbraio 2018
https://www.design-museum.de

Spettacolo d’arte

Mostra su Schagall

Con il Patrocinio del Comune di Milano, Chagall. Sogno di una notte d’estate è la mostra-spettacolo promossa dal Museo della Permanente di Milano, prodotta in Italia da Arthemisia con Sensorial Art Experience.
Si tratta di una forma del tutto inedita di proporre l’arte, che mette insieme spettacolo, teatro, musica, tecnologia e dipinti. In 12 macro sequenze, la vita e le opere di Marc Chagall.

Milano, Museo della Permanente,
fino al 28 gennaio
www.lapermanente.it

Tutti i segreti in un click

10 anni di Leica

I Grandi Maestri. 100 Anni di fotografia Leica è la mostra dedicata alla grande rivoluzione del mondo della fotografia e, in genere, alla purezza dell’immagine, resa possibile dalle fotocamere Leica dagli anni Venti del Novecento fino a oggi. Oltre 350 stampe d’epoca originali di celebri fotografi, insieme a documenti storici dall’archivio Leica, ma anche filmati su fotografi come Henri Cartier-Bresson e Garry Winogrand.

Roma, Complesso del Vittoriano 
fino al 18 febbraio 2018
www.ilvittoriano.com

Brindisi doc ai progetti di Renzo Piano

Mostra Fotografia di Renzo Piano

Una mostra fotografica celebra Renzo Piano per i 40 anni del Centre Pompidou‑Beaubourg, a Parigi, che lanciò l’architetto nel firmamento delle archistar internazionali, e il 10° compleanno di Rocca di Frassinello, a Giuncarico, unica cantina progettata da Piano. Mastering Architecture si articola in 24 immagini, realizzate con tecniche diverse da Italo Rota, dei due progetti.
Per l’occasione, anche il lancio di “Rocca Beaubourg” Collector’s Edition, edizione limitata a 2.000 bottiglie d i Rocca Beaubourg, cru di Maremma Toscana, in grandi formati.

Gavorrano (Gr), Rocca di Frassinello, fino al 31 dicembre 2017,
www.roccadifrassinello.it

L’importanza del paesaggio

La mostra "Terre di Uomini"
La relazione tra l’uomo e il paesaggio, l’influenza che l’uno esercita sull’altro e le implicazioni di tale relazione nello scatto fotografico sono al centro della mostra Terre di Uomini. Da Ansel Adams, capostipite di questo genere, che nelle sue fotografie evoca la leggendaria “ultima frontiera”, a Edward Weston, interprete, negli anni ’30 e ’40, di particolari della natura in chiave estetica e allegorica, per arrivare, negli anni ’60, alle sperimentazioni di Callahan e Siskind.

Biella, Palazzo Gromo Losa,
fino al 7 gennaio 2018,
www.fondazionefotografia.org

 

Nessun contenuto correlato.

Share This