alice lifestyle leonardo marcopolo

Utilizzato spesso solo da chi ha un grande giardino, i gazebo sono disponibili da tempo in varie forme e dimensioni, adattabili anche ai piccoli giardini o terrazzi, dove possono anche fungere da pergole per piante ampicanti.

I gazebo sono molto a chi desidera godere del giardino anche durante le giornate più calde dell’estate; la copertura data da un gazebo permette infatti di posizionare all’aperto un tavolo per il pranzo della famiglia, o anche delle sedie o dei lettini per passare in tranquillità le ore della giornata.

Il legno è uno dei materiali più apprezzati per produrre l’arredamento da giardino ( tra cui i gazebo in legno da giardino ); i suoi colori, la superficie liscia e piacevole al tatto, la resistenza agli agenti atmosferici, ne fanno un materiale molto adatto e durevole nel tempo, oltre che esteticamente molto gradevole.

I materiali per i gazebo

I gazebo in legno da giardino vengono prodotti utilizzando legno di pino o di abete; le strutture posizionate all’aria aperta necessitano di essere trattate con particolari prodotti impregnati prima di poter essere utilizzate, in modo che possano durare nel tempo senza subire i danni dovuti alla luce solare, agli sbalzi di temperatura ed alle intemperie; consigliamo quindi di utilizzare materiale di ottima qualità, e di praticare periodicamente un trattamento di verniciatura o di impregnatura, in modo da prolungare la vita del nostro gazebo.

In genere i gazebo vengono venduti in kit, costituiti dal legname già pretagliato e da elementi di ancoraggio, per fissare tra loro i singoli componenti ed eventualmente per fissare il gazebo al terreno, in modo che la posizione sia più solida e sicura. Volendo è anche possibile costruire un gazebo acquistando soltanto legname grezzo, o pretrattato, in questo caso avremo meno problemi per quanto riguarda le dimensioni, potendolo costruire a misura del nostro spazio verde, anche se i prodotti forniti in kit di montaggio in genere sono di realizzazione molto più semplice e sicura.

Ha importanza non marginale anche il materiale che compone la copertura del gazebo, che può essere tessuto di cotone, cerato o plastificato, o anche materiale in film plastico.
Per tutte le parti che compongono il gazebo è di fondamentale importanza una periodica manutenzione, per quanto riguarda la copertura è spesso consigliabile asportarla durante i mesi freddi, per evitare che subisca i danni dovuti alle intemperie invernali ed al freddo.

I modelli di gazebo

Esistono ormai gazebo di ogni forma e dimensione, i più “classici” sono di forma quadrata, con tetto a quattro spioventi; è possibile però reperire gazebo rettangolari, rotondi, esagonali o ottagonali, tutti di dimensioni variabili, d modellare sulle dimensioni della zona che vogliamo coprire.
All’interno della struttura del gazebo è possibile posizionare fioriere di varia forma, spesso poste agli angoli, ma anche graticci che ne delimitano lo spazio interno, utili anche per sostenere dei rampicanti, che ombreggeranno ulteriormente lo spazio all’interno del gazebo.

Nessun contenuto correlato.

Share This