alice lifestyle leonardo marcopolo

A EuroCucina e a FTK – technology for the kitchen, tutte le novità di settore, dalle soluzioni componibili agli elettrodomestici da incasso.

L’edizione 2014 di EuroCucina

Una cucina con basi e piano di lavoro in acciaio scotch brite; schienale laccato goffrato nero e in rovere spessart, come il piano della penisola. La cappa Box ad isola è in acciaio. Il piano cottura saldato è personalizzato Varenna by Barazza.

L’edizione 2014 di EuroCucina, l’appuntamento biennale del Salone Internazionale del Mobile dedicato ai sistemi d’arredo per la cucina, conferma la tendenza in atto da un paio di anni che torna a identificare questo ambiente della casa con il suo cuore vitale, tradizionale punto d’incontro di persone e sapori.

Una cucina a legna, progettata per integrare tecniche di cucina tradizionali con il riscaldamento ed eventualmente, nella versione Thermo, con la produzione di acqua calda. Dotata di piastra in ghisa radiante ad alto spessore e forno a legna, è disponibile anche nelle versioni combinate legna-gas-elettrico, per utilizzare il prodotto in qualsiasi periodo dell’anno.

Un binomio perfetto tra Artematica, il programma cucina firmato da Gabriele Centazzo - in foto nella versione Artematica Vitrum con base Invitrum, in vetro 100% riciclabile - e Sinetempore, scaffalatura in massello di olmo, frutto del recupero di antiche tecniche artigianali, quali intarsio e pirografia. Il dettaglio: lo sviluppo orizzontale della struttura della cucina, che ha consentito di realizzare un fianco strutturale in vetro di soli 10 mm. Il pregio: l’ecosostenibilità, grazie all’uso di materiali riciclabili, facilmente disassemblabili, e la durata estetica, con un ciclo di vita più lungo che diminuisce l’impatto e ne aumenta l’ecocompatibilità.

È per tale ragione che tra le novità presentate in fiera dagli oltre 130 espositori  spiccano i sistemi integrati, concepiti all’insegna della massima funzionalità e della piena vivibilità di questo spazio, senza sottovalutare la qualità e la durevolezza dei materiali, fondamentali in un ambiente sottoposto a continue sollecitazioni meccaniche.

Il legno in chiave contemporanea, senza rinunciare al valore dell’artigianalità: è la filosofia sottesa a Dialogo, con anta a telaio in legno, con o senza maniglia, con modanatura e finitura materica in rovere vecchio. La finitura in rovere laccato bianco a poro aperto conferisce contemporaneità al progetto.

La Capsule Collection firmata da Mario Ferrarini include piano cottura, forno e lavello. Quest’ultimo, in foto, è un gioco di altezze e riflessi, generati dal binomio acciaio inox/cristallo nero. Perfettamente inserite nel lavabo e facilmente sollevabili, le due lastre in cristallo nascondono scarico e troppopieno.

Un’attenzione particolare è stata riservata anche in questa edizione agli elettrodomestici da incasso e alle cappe d’arredo, protagonisti di FTK  – Technology For the Kitchen – che nei padiglioni 9-11 riunisce il meglio della tecnologia applicata alla cucina.

GUARDA LA PHOTOGALLERY CON TUTTE LE NUOVE CUCINE

Share This