alice lifestyle leonardo marcopolo

FuturDome, via Paisiello 6, Milano: questa location in zona Loreto è una delle grandi novità del Fuorisalone 2018.

L’elegante palazzo Liberty dei primi del ’900, appena restaurato è la sede di Ventura Future, il nuovo polo espositivo del circuito Ventura Projects che abbandona Lambrate per intraprendere una nuova avventura sul territorio milanese.

Design Week ventura

Material Futures, via Privata Oslavia, 1 Nel distretto di Ventura Lambrate, ventisei studenti della celebre Central Saint Martins di
Londra indagano con ironia su materiali ecocompatibili e sulla relazione tra l’uomo e la tecnologia.

Un nuovo corso che guarda al futuro, quindi, per l’associazione olandese fondata da Margriet Vollemberg. Il quartier generale, FuturDome, ex punto d’incontro del movimento Futurista, è diventato quindi luogo di ricerca, sperimentazione e ospitalità per i nuovi talenti dell’arte contemporanea, affiancato dall’ex Facoltà di Farmacia (dove si raduneranno scuole e accademie del design) e ai Loft di via Donatello 36.

Milano design Week 2018

Un progetto degli studenti della celebre Central Saint Martins di Londra

Ventura Design Distict

Soundscape, via Ferrante Aporti, 13

Una suggestiva installazione resa possibile da un tipo di vetro avveniristico, in grado di “produrre il suono. La firma è dell’architetto Motosuke Mandai per il marchio giapponese AGC Asahi Glass.

Ventura Design Week

Design Work, via Ferrante Aporti, 19

Per la prima volta sulla scena internazionale in occasione della Design Week, il progetto “Waset no more” della designer Eileen Fisher che da anni sfida il consumo industriale nel mondo della moda con il suo approccio ecosostenibile. In foto, il tessuto/arazzo Venetian Bauhaus disegnato da Sigi Ahl.

 

Share This