Il massello glamour di Grattarola per la cucina e non solo
L'Arte del legno
Design moderno in cucina

Come abbiamo detto più volte la cucina è diventato, con il passare del tempo, un ambiente sempre più aperto verso la zona living. Tutt'altro che un ambiente di servizio, la cucina ormai è concepita per essere vissuta. Ma non solo, se una volta le stravaganze ultra moderne si osavano in soggiono, nella zona bagno con le tecnologia di ultima generazione, anche la cucina non è sicuramente esclusa da questa tendenza.

Vi mostriamo allora una serie di esempi che vi permettono di fare una panoramica dell'ambiente cucina in chiave moderna, in alcuni casi potremmo anche osare dire futuristica.

Cucina It-is di Simone Micheli per Euromobil
IT-IS è una cucina dalle forme essenziali, che trascende lo stereotipo, ma che risponde perfettamente ed intelligentemente alla domanda di funzionalità ed esteticità che il mercato oggi richiede. È una cucina adatta a tutte le tipologie spaziali, che accarezza ogni angolo dell'ambiente in modo osmotico e significativo. E' una cucina democratica, è una cucina etica perché vive attraverso un tipo espressivo e funzionale appartenente al mondo della sintesi.

Cucina Twelve di Carlo Colombo per Varenna
Twelve rappresenta la ricerca di una nuova essenzialità fra minimi spessori orizzontali e massima ampiezza delle superfici. Volumi primari sottolineati dall'assenza di maniglie che interpretano differenti valenze stilistiche attraverso un'eccezionale varietà di finiture e materiali.

Illuminazione SieMatic per la cucina
L'illuminazione di un locale influisce sul nostro umore e benessere e deve pertanto essere ben progettata. Soprattutto se si parla di illuminazione della cucina. Proprio per questa ragione SieMatic, produttore tedesco d'eccellenza di cucine Premium, ha  dedicato quest'anno spazio allo studio dell'illuminazione creando un innovativo sistema  per soddisfare i desideri dei suoi clienti più esigenti, tenendo soprattutto conto di due aspetti: benessere e lavoro.

Ha creato così un sistema composto da quattro tipi differenti di illumi-nazione:
- faretti colorati LED-RGB posizionati sotto e/o sopra gli elementi,  
- faretti LED posizionati sotto e/o sopra gli elementi che conferiscono una luce bianca e calda,
- lampade fluorescenti T-5 che assicurano una luce bianca calda ottima- le nella zona anteriore della superficie di lavoro,
- il nuovo supporto per faretti SieMatic che crea la luce ideale del posto di  lavoro con accenti luminosi che conferiscono al locale l'atmosfera desiderata.

Safe House di AquiliAlberg per Ernestomeda
L'effetto globale e la forza espressiva di "TRON: Legacy" hanno ispirato molti artisti e creativi nei campi della moda, della musica, del design e della tecnologia. Dalla colonna sonora originale dei Daft Punk a esclusive linee di abbigliamento, al design di gioielli, al nuovissimo videogame "TRON: Evolution", il mondo di "TRON" è diventato un fenomeno di lifestyle, anche per l'ambiente cucina. Infatti, Ernestomeda, con la collaborazione creativa dello studio di architettura e design AquiliAlberg, ha sviluppato per la Safe House: una zona cucina e pranzo dal look unico, assolutamente speciale. Spettacolare l'inserimento del film hi-tech elettroluminescente Light Tape® sui pavimenti, per un aspetto davvero futuristico

 

Aggiungi ai preferiti
Stampa
PDF
Articoli Correlati

Come arredare casa

Il tipo di illuminazione in una cucina moderna è fondamentale, sia per valorizzare l'ambiente, sia per aumentare la funzionalità della cucina. Possiamo scegliere tra diversi tipi di illuminazione: quella funzionale vicino ai piani di lavoro  l'illuminazione decorativa, ad esempio sopra il tavolo  l'illuminazione ambientale per dare luce a tutta la cucina. Ecco qualche consiglio per creare in cucina la giusta atmosfera. Come illuminare la cucina [caption id="attachment_24096" align="alignnone" width="622"] Cucina Icon di Ernestomeda[/caption] Per avere una cucina ben illuminata bisogna puntare su un equilibrato mix di luci per i piani da lavoro (sopra o sotto i piani e pensili e sopra i fornelli) e un'illuminazione ambientale. Se si sceglie di illuminare solo l'ambiente, vi sentirete come un grosso riflettore su di voi e cucinerete al buio. Il segreto è trovare il mix giusto di luci. L'illuminazione funzionale della cucina [caption id="attachment_19771" align="alignnone" width="622"] Cucina dal design essenziale e compatto, reinterpreta la linearità delle cucine senza maniglia in maniera originale.[/caption] Illuminare le zone di lavoro in cucina è una delle componenti più importanti, in quanto è la luce che permette di vedere durante la cottura o la lettura di ricette. Questo tipo di illuminazione deve essere ovunque si sta preparando il cibo.  Una luce brillante sopra il lavello della cucina che opera con un proprio interruttore è certamente una buona idea. Si dovrebbe anche prendere in considerazione l'illuminazione delle cucine ad isola, degli armadi così come nella dispensa. Alcuni modelli di cucina includono luci negli armadi sia sopra che nei profili internamente. Come illuminare la cucina e la zona living [caption id="attachment_19228" align="alignnone" width="622"] Lube: cucina Gallery[/caption] L'illuminazione ambientale crea quella sensazione intima e accogliente di una cucina e si posiziona sopra l'isola e vicino ai controsoffitti. Con le planimetrie aperte di oggi inoltre, dove la cucina è aperta sul soggiorno, l'illuminazione ambiente è ancora più importante. Visto che a nessuno piace mangiare con un'illuminazione troppo brillante, il consiglio è di usare un'illuminazione regolabile che consente di abbassare le luci, oppure lampade a sospensione e applique e plafoniere da incasso. Faretti e luci interne [caption id="attachment_14244" align="alignnone" width="622"] Princess di Castagna Cucine[/caption] L'illuminazione a led in cucina offre tutto lo spazio un look pulito e moderno.  Illuminazione decorativa della cucina [caption id="attachment_15403" align="alignnone" width="622"] Lampada Zettel’z di Ingo Maurer in edizione limitata; piatti in ceramica locale decorati a mano di Enza Fasano; cucina in acciaio inox realizzata su disegno[/caption] Per illuminazione decorativa della cucina si intende un bellissimo lampadario classico, applique o lampada a sospensione, che mette in evidenza il carattere della cucina. Questo è un modo perfetto per impostare il look della vostra cucina, dal moderno al rustico al retrò. Leggi anche: Come scegliere le luci in cucina Come ristrutturare la cucina Colori cucina: idee per rinnovare i colori    
CONDIVIDI

Cucina

Stop al design autocelebrativo e fine a se stesso: all’ultima edizione di Eurocucina, ha trionfato la funzionalità e la capacità di riconoscere alla cucina la sua vocazione originaria. La preparazione dei cibi torna così al centro dell’attenzione e, con essa, la conservazione degli alimenti che finiranno sulla tavola, nel segno di un rinnovato bisogno di concretezza. [caption id="attachment_24090" align="alignnone" width="622"] Cucina “Bijou” di Aran Cucine: un sistema che punta sul vetro e sul gres porcellanato, lavorato in lastre sottili ma estremamente resistenti a calore, usura e urti.[/caption] L'arredamento cucina 2015 è anche una sfida tecnologica: nuove app per la gestione in remoto degli elettrodomestici e soluzioni compatte per la depurazione efficace dell’aria. Vanno in questa direzione anche i nuovi forni e i nuovi piani cottura, studiati per facilitare la preparazione simultanea di più alimenti e per velocizzare le operazioni di pulizia, e i nuovi sistemi di refrigerazione, pensati per prolungare la vita dei cibi da conservare e per preservarne le caratteristiche nutritive. Il nuovo modo di concepire la cucina [caption id="attachment_24096" align="alignnone" width="622"] Nuove finiture per il sistema disegnato da Giuseppe Bavuso, in foto con l’anta Air - tra i tratti distintivi del programma - dai frontali in Pietra Piasentina finitura Leather; piano di lavoro isola Spice, piano snack Buffet e cappa a isola Mistral con vetro divisorio.[/caption]   Ma è tutto l’ambiente cucina, nel suo insieme, a recepire la nuova ondata di buon senso, con isole o blocchi equipaggiati per ospitare zona lavaggio, zona cottura e piano snack; soluzioni ampiamente modulari per adattare l’ambiente alle proprie esigenze e materiali selezionati sulla base delle loro caratteristiche di resistenza, di durabilità e di impatto ambientale. [caption id="attachment_24098" align="alignnone" width="622"] Frutto della collaborazione tra Paolo Piva e il CR&S Varenna, un progetto di cucina minimalista, esaltato da ampie superfici e volumi ridotti all’essenziale, che non pregiudica la flessibilità e la funzionalità delle composizioni, grazie a tecnologie all’avanguardia e a massima personalizzazione del sistema. Ricca la gamma di finiture disponibili per le ante, anche nella versione con ante a doghe.[/caption] Progetti trasformabili, funzioni multiple, palesi o nascoste, per adattare la cucina alle esigenze del momento. La cucina concepita con nuovi sistemi modulari per una libera combinazione di elementi, colori, finiture e accessori per cucine taylor made. GUARDA LA PHOTOGALLERY CON LE CUCINE 2015 di Anita Laporta e Antonella Finucci  
CONDIVIDI

Come arredare casa

Dal classico laminato alla ricchissima gamma di pietre, passando per corian, vetro e acciaio. Il piano da lavoro della cucina è un elemento fondamentale. Scopriamo i nuovi materiali e le ultime tendenze per il top della cucina. [caption id="attachment_23403" align="alignnone" width="622"] Cucina Ballarini con top in ardesia[/caption] C'è stato un tempo in cui il granito sembrava essere l’unico materiale per il top della cucina. Da qualche anno la scelta dei materiali per i piani della cucina si è ampliata e i designer sperimentano sempre nuove soluzioni. Corian, acciaio, cemento, scopriamo i nuovi materiali per piani lavoro e top cucina. Piani cucina in quarzo [caption id="attachment_23404" align="alignnone" width="622"] Piano top quarzo serie Cartapietra superwhite finitura grain[/caption] Uno dei materiali più utilizzati per i top della cucina è il quarzo, un materiale robusto ed elegante per la cucina. Il quarzo è estremamente duro e resistente, per cui è una scelta certamente durevole. Il piano cucina in quarzo è anche facile da pulire (bastano acqua e sapone) ed è disponibile in una vasta gamma di colori. Unico difetto del top in quarzo è che questo materiale non è così tollerante al calore rispetto ad altri materiali. Piani cucina in cemento [caption id="attachment_23405" align="alignnone" width="622"] Cucina Toncelli con top in cemento fibrorinforzato, resistente ma estremamente plasmabile[/caption] I top in cemento sono tra le scelte più in voga in questo momento. Questi piani da lavoro sono resistenti, antigraffio e resistenti al calore (se si sigilla in modo corretto), ed è possibile personalizzare il piano per la cucina come forme e consistenze a seconda del look della cucina. Alcuni svantaggi del top in cemento sono il peso consistente, è più sensibile alle macchie e ad alcuni liquidi acidi come un banale succo d’arancia. Piani cucina in vetro [caption id="attachment_23406" align="alignnone" width="622"] Cucina Artematica di Valcucine con piano da lavoro in vetro[/caption] Negli ultimi anni i piani da lavoro in vetro sono molto di moda, forse perché sono ideali in ambienti moderni e in cucine di tutte le dimensioni. I top in vetro sono resistenti al calore, non si macchiano facilmente e non essendo il vetro un materiale poroso è una scelta molto igienica. Tra gli aspetti negativi c’è la possibilità della rottura e che le impronte digitali sono molto più visibili, un problema da non sottovalutare se avete dei bambini. Piani cucina in acciaio Chi non ha avuto una serie di elettrodomestici in acciaio inossidabile? Dunque perché non scegliere anche il top della cucina in acciaio inox grazie alla capacità di questo materiale di resistere alle macchie e al calore. Non essendo una superficie porosa, l’acciaio è igienico e facile da pulire ma come il vetro, mostra anche ogni singola impronta digitale. L'acciaio inossidabile può anche essere suscettibile di ammaccature e graffi. Piani cucina in pietra lavica La scelta di realizzare i top della cucina in pietra lavica sta riscuotendo molto successo nell’ultimo periodo. I piani da lavoro in pietra lavica sono quasi impermeabile alle macchie, al calore e ai graffi. Ma poiché è una scelta “all’ultima moda” è una delle opzioni più costose. Piani cucina in corian [caption id="attachment_21894" align="alignnone" width="622"] In cucina, gli arredi sono realizzati su misura, su disegno di Studio Archline, con ante complanari scorrevoli entranti e a battente e con piano in corian; l’isola centrale operativa è il modello Convivium di Arclinea; pavimenti in gres di Mutina e resina[/caption] Il corian è un materiale ricavato da una sapiente miscela di minerali naturali, pigmenti e polimeri acrilici, brevettata daDuPont più di trenta anni fa e che, ancora oggi, ricopre una posizione di prestigio tra i diversi materiali per superfici solide. Il corian ha straordinarie proprietà di resistenza e di flessibilità e può essere plasmato per realizzare le forme più diverse e particolari, adattandosi perfettamente, grazie anche alla vasta gamma di colori e finiture disponibili, sia agli ambienti classici che a quelli moderni.  Proprio per questi motivi il corian è uno dei materiali più diffusi per i piani da cucina, grazie all'eccellente resistenza a macchie e abrasioni unita ad un'estrema facilità di pulizia. Il top in corian, infatti, essendo liscio, è privo di fessure e porosità nelle quali potrebbe raccogliersi lo sporco. Leggi anche: Come pulire la cucina  
CONDIVIDI
Segui Leonardo su:

Via Tiburtina 924, 00156 Roma tel. +39 06.43224.1 fax +39 06.43224.777 - Via Boccaccio 4, 20123 Milano tel. +39 02 55410.829 fax +39 02.55410.734

www.ltmultimedia.tv - corporate@ltmultimedia.tv