alice lifestyle leonardo marcopolo

Come pulire il parquet: il parquet è da sempre una delle pavimentazioni più amate proprio per sua bellezza e per il calore che immediatamante conferisce all’ambiente nel quale è inserito.

Un pavimento in parquet rende ogni ambiente molto accogliente e confortevole. Scegliere il parquet significa dare un’atmosfera elegante alla nostra casa, ma a quale prezzo?Bellezza e comfort sono indiscutibili, ma l’altro lato della medaglia è la sua delicatezza, bisogna fare molta attenzione nei trattamenti e nella pulizia in quanto potremmo rischiare di rovinarlo.

Caratteristiche del parquet

Il parquet è molto sensibile alla luce e all’umidità, cause principali del suo cambio di colore e del rigonfiamento della pavimentazione in legno. Proprio per la sua delicatezza, non lo troviamo spesso in bagno o in cucina, ambienti maggiormente sottoposti alla caduta di sostanze come sapone, olio o vino che potrebbero macchiarlo e rovinarlo.

Per mantenere il parquet in buono stato negli anni, è bene provvedere sia con una manutenzione ordinaria sia con una straordinaria. Con quella straordinaria, riporteremo il nostro parquet allo stato iniziale, con una rilevigatura sarà brillante e lucido come prima, altrimenti in caso di parti danneggiate in modo irrimediabile sostituiremo la superficie compromessa.

Vediamo ora come pulire periodicamente il nostro parquet.

Come pulire il parquet

Come pulire il parquet

La prima cosa da fare per pulire il parquet, è eliminare la polvere, passare l’aspirapolvere o utilizzare una scopa farà in modo che il nostro parquet non sia sommerso dalla polvere e non vi siano sassolini o piccoli detriti che se calpestati possano graffiare il nostro pavimento in legno. Molto pratici sono anche gli appositi panni attira polvere, panni antistatici che trattengono la polvere consentendo una pulitura facile e veloce del nostro parquet.

Una volta tolta la polvere dal parquet procediamo con il lavaggio vero e proprio, la parte più delicata nella pulizia del pavimento in legno. Da evitare sicuramente sono sostanze schiumose, acide e corrosive, e l’ammoniaca che potrebbe rovinare il legno. Per lavare il nostro pavimento in parquet possiamo utilizzare o prodotti specifici per pavimenti in legno o usare solo acqua e alcool. Mai abusare dell’acqua, dobbiamo pulire il parquet con un panno ben strizzato, imbevuto con acqua e prodotti specifici ma senza lasciare sul pavimento troppa acqua in quanto penetrerebbe tra le micro fessure tra una tavoletta e l’altra facendo gonfiare il legno, inoltre sulla superficie potrebbero rimanere macchie o aloni visibili.

Un consiglio per ottenere il massimo risultato dalla pulizia del parquet, è quello di pulirlo secondo il senso di posa dei listoni, questo rende i detergenti più efficaci.

L’ultimo passaggio prevede la ceratura, per rendere lucido e brillante il nostro pavimento in legno!

Come proteggere il parquet

Pulire e proteggere il parquet

Pulire il parquet seguendo specifiche indicazioni è importante, ma prendere alcune semplici precauzioni vi aiuterà a proteggere il parquet della vostra casa più a lungo.

Vediamo insieme le più importanti:

  • Uno zerbino all’ingresso della vostra casa vi permetterà di pulire le scarpe prima di entrare così da non portare all’interno residui e polvere che potrebbero graffiare il parquet.
  • Arieggiare le stanze dove è presente il parquet.
  • Indossare pantofole o pattine.
  • Meglio non coprire a lungo il parquet con tappeti colorati che potrebbero stingere, lasciando degli aloni difficili da togliere. La temperatura ideale per il parquet va dai 15° ai 20°, mentre il tasso di umidità consigliato è del 40-50%. Con un’eccessiva umidità il parquet potrebbe gonfiare mentre con un’aria molto secca, il parquet tende a ritirarsi con la possibilità di spaccature e crepePer evitare graffi quando spostiamo le sedie senza sollevarle, è consigliabile mettere sotto dei feltrini.
  • Durante la pulizia del parquet è importante, non utilizzare macchine a vapore che possono rovinare la superficie del parquet, preferire scope con frange o aspirapolvere con spazzole in modo che le parti rigide non graffino il pavimento, scegliere con cura panni specifici o antistatici per la pulizia del parquet.

Pulire i diversi tipi di parquet

Pulire i diversi tipi di parquet

Non esiste un solo tipo di parquet ma a seconda della tipologia è richiesta un tipo di manutenzione differente.

Avete un parquet verniciato? Vi consigliamo di utilizzare periodicamente dei prodotti auto lucidanti che vanno a sostituire la ceratura, proteggendo e rinforzando la pellicola di vernice che ricopre il parquet.

Se invece il vostro parquet è cerato, passate della cera una volta al mese circa così da formare una strato protettivo in superficie e procedete con la lucidatura.

Il parquet di tipo laminato invece è meno delicato degli altri tipi di parquet, ma richiede ugualmente una certa attenzione durante la sua pulizia, in particolare è consigliabile lavarlo con un panno umido e con detergenti specifici per pavimento in legno.

Pulire il parquet: consigli pratici

Pulire il parquet: consigli pratici

Ecco per voi una ricetta semplice per pulire al meglio il parquet di casa vostra.

L’occorrente per preparare la cera all’aroma di agrumi è:

  • 1 bicchiere di olio di lino
  • Succo di limone
  • 2 cucchiai di cera d’api in scaglie
  • 6 gocce di olio essenziale al limone
  • 2 gocce di olio essenziale all’arancio dolce

Prepararla è molto semplice, è sufficiente far sciogliere a bagnomaria la cera d’api con l’olio di lino aggiungendo il succo di limone; poi mescolate bene tutti gli ingredienti.

Dopo aggiungete l’olio essenziale al limone e all’arancio dolce, togliete dal fuoco e aspettate che raffreddi. Piano pianino il composto dovrebbe solidificarsi, a quel punto lo distribuite sul pavimento aiutandovi con un panno imbevuto di succo di limone.

Provate, il vostro parquet sarà lucido e splendente come non mai!

 

 

Nessun contenuto correlato.

Share This