alice lifestyle leonardo marcopolo

Anche una stanza piccola adibita a ufficio può diventare uno spazio perfetto per svolgere le vostre attività lavorative e andare incontro ai vostri gusti. Il segreto per avere un ambiente comodo e produttivo è scegliere l’arredamento con saggezza e organizzazione.

L’ufficio in casa

Il primo passo per organizzare un ufficio in casa è misurare la stanza e fare un progetto approssimativo su carta, comprensivo di tutti gli elementi di arredo che volete inserire:

  • le sedie
  • le finestre
  • le porte
  • prese elettriche
  • radiatori

Potete anche provare a  varie combinazioni di arredo ritagliando ogni elemento di arredo per poterlo spostare sulla vostra piantina.

Organizzare l’ufficio: consigli

Come organizzare l'ufficio in casa

La prima cosa da fare per organizzare l’ufficio in casa è posizionare la scrivania. Se lo spazio lo consente, potete scegliere una a forma di “L” oppure ad “U”, le forme migliori per avere tutto lo spazio di cui avete bisogno per lavorare. Queste forme consentono di avere anche più di una sedia; a questo proposito è sempre bene scegliere una sedia ergonomica e regolabile in tutte le sue posizioni, per avere una seduta il più comoda possibile.

Anche le luci sono molto importanti: meglio optare per una serie di luci regolabili piuttosto che fare affidamento ad un’unica fonte. Attenzione a non creare riflessi sullo monitor del computer per non affaticare la vista.

Affiancate dei tavoli di appoggio alla vostra scrivania, l’ideale sarebbe averne due: uno per l’archiviazione e un altro per il materiale da visionare.

A questo punto potete scegliere il resto dell’arredamento. La regola di base è quella di mettere a portata di mano tutto ciò di cui avete bisogno più spesso.

Un complemento di cui non si può fare a meno è sicuramente la libreria, utile per catalogare documentazione e testi. Se non c’è spazio a sufficienza, potete posizionarla sulla parete appena esterna della stanza.

 

Nessun contenuto correlato.

Share This