alice lifestyle leonardo marcopolo

Come arredare con i tessuti: le proposte innovative basate sulla reinterpretazione di motivi classici come fiori, righe e damascati. Ma soprattutto trovare un nuovo modo per arredare casa.

Il living, con i comodi divani Arkansas di Flamant e le tre lampade Bolla, in midollino naturale, di Gervasoni.

Arredare coni tessuti è come “vestire” la propria abitazione,  significa personalizzarla, darle un’impronta e uno stile riconoscibili. Come la scelta di un abito da indossare, la scelta dei tessuti per arredare conferisce personalità e carattere agli ambienti: tendaggi, tende da sole, plaid e coperte, cuscini e rivestimenti murali sono complementi d’arredo fondamentali. Ecco qualche consiglio su come arredare con i tessuti.

GUARDA LA PHOTOGALLERY CON LE NOVITA’

Come arredare con i tessuti: idee e consigli

Questo tessuto raffigura fioriture di peonia in cinque tonalità cromatiche, realizzate con stampa digitale su lino fino.

Abbiamo chiesto all’interior designer Roberto Bistolfi, spacializzato proprio in decorazioni con i tessuti, qualche consiglio su come arredare con i tessuti.

Di solito si pensa che la scelta dei tessuti sia l’ultimo elemento nell’arredamento della casa. E’ cosi ?
“Puo’ essere anche il primo, se si volesse fare un intervento “leggero” (anche economicamente) per rinnovare e rinfrescare l’immagine dell’appartamento, o di una parte di esso. Altrimenti, dopo la ristrutturazione, il tessuto è primario almeno per quanto riguarda il rivestimento e la decorazione degli arredi fondamentali : letti e divani!”.

Scopriamo le novità di Christian Fischbacher al Fuori Salone 2014

Per arredare la casa con i tessuti da dove bisogna partire ? Dalla tende, dai divani, dai colori…
“Dipende intanto dalle esigenze del cliente, ma con una visione di insieme del progetto di arredo (che rimane il miglior suggerimento per iniziare la scelta dei tessuti), è indifferente cominciare dagli imbottiti o dalle tende”.

Il gioco di luce e ombra è sempre stato soggetto di ispirazione per artisti e designer.Con la Collezione CALLIGRAPHY OF LIGHT, Christian Fischbacher è riuscita a catturare<br />e fermare sul tessuto questi momenti fugaci e affascinanti. I disegni, stampati a getto<br />d’inchiostro, incantano con la loro disarmante semplicità, rifl essa nella delicata tavolozza<br />dei colori che<br />rimanda l’attenzione alle finiture dei materiali innovativi e alla composizione dei tessuti, dalla mano morbida e delicata.

Per quanto riguarda le tende, come scegliere e quali sono le tendenze ?
“Tende leggere e ariose che scaldano l’ambiente, anche tenute chiuse durante il giorno, permettendo una buona luce filtrata. La scelta poi nasce dal gusto personale, dai suggerimenti adeguati e dal contesto in cui andranno inserite”.

Parliamo di divani: quali sono i tessuti che si sente di consigliare ? Sempre la pelle o tessuti pratici ?
“Oggi il mercato offre una gamma infinita di tessuti belli e pratici, spesso anche lavabili. Meno frequente la scelta ricade sulla pelle, più fredda e costosa (se di qualità)”.

È un tripudio di modelli, colori e tecniche di stampa, la collezione Jardin Bohème, di Harlequin, bohèmienne e al passo con la moda, composta da tessuti stampati, ricami e un mix dei due elementi. Righe, motivi floreali o folcloristici e ricami tradizionali in una vivace armonia.

Quali altri complementi di arredo si possono decorare ?
“Si possono rivisitare col tessuto sedie da pranzo, pouff, panchette, poltroncine, cuscinerie di abbellimento, oltre a letti e testate… spesso anche tavoli da salotto, rivestiti con fibre tecniche ed eco pelli”.

Scopriamo le novità di Christian Fischbacher al Fuori Salone 2014

Quali sono le ultime tendenze in fatto di decorazioni e fibre ?
“Un sano ritorno alle fibre naturali (lini), oltre ai velluti e ciniglie. Ma spesso è valido l’opposto (dato che le mode lasciano il tempo che trovano) e la tecnologia nel settore tessile ha reso ancor piu’ricco e interessante il panorama di scelta”.

Quando si sceglie un tessuto bisogna osare o essere in pandan con i colori della casa ?
“In un insieme decorativo armonioso, osare un elemento forte ed anche distonico dal contesto, è indicato… propone personalità e carattere”.

intervista di Claudia Mammalella

 

Nessun contenuto correlato.

Share This