Arredamento esterni e tende da sole: come creare una zona fresca e all'ombra
Gazebo da giardino: materiali e modelli
Come arredare il giardino: consigli per renderlo unico

Come arredare il giardino. Lo spazio esterno diventa sempre più importante nelle nostre case, sia nel trascorrere momenti di relax che per ricevere gli amici. Cene, asperitivi, feste, chi possiede un giardino è fortunato ed è importante rendere lo spazio outdoor il più funzionale possibile e soprattutto unico nell'arredamento.

Il primo consiglio e suggerimento per arredare il giardino è scegliere dei mobili che siano in linea con l'arredamento della  casa in modo da creare un proseguimento naturale.

Come arredare il giardino: consigli

Un bel giardino, ben curato e progettato, anche se di piccole dimensioni valorizza qualsiasi abitazione, anche la più comune o semplice.

Quando decidiamo di arredare il giardino, prima di acquistare bisognerebbe decidere:

  • lo stile che più ci piace e che meglio si adatta alla tipologia della nostra casa.
  • il tipo di mobili che ci servono dove sistemare gli arredi per sfruttare al meglio gli spazi a disposizione e per render più confortevoli le stanze.

Possedere un giardino è una grande fortuna che non tutti hanno, per creare uno spazio piacevole e soprattutto vivibile è fondamentale quindi valutare bene gli spazi che si hanno a disposizione e scegliere l'arredo giusto. E' meglio scegliere pochi elementi decorativi o arredi utili per viverlo e renderlo confortevole ed evitare di riempirlo troppo.

Anche la collocazione del verde è molto importante ma è da valutare il tempo che abbiamo a disposizione per la cura, infatti se non possiamo dedicarci troppo al giardinaggio è meglio evitare di creare aiuole fiorite e di piantare troppe piante che vanno poi potate regolarmente, meglio optare per un bel prato e magari una siepe perimetrale.

Arredo giardino in legno

Come arredare il giardino: i materiali

Come per l'arredamento di casa per arredare il giardino l'ideale sarebbe quello di acquistare tutti arredi dello stesso materiale o abbinare materiali diversi con armonia. In una casa di campagna o in una casa antica conviene orientarsi verso un arredamento in ferro battuto, legno, teak o rattan, mentre l'arredamento in polietilene, in plastica, vanno bene in case più moderne, considerato che ha  il vantaggio di costare meno, essere più leggero degli altri materiali e necessita di limitata manutenzione.

Arredo giardino in legno e teak

Il legno e il teak sono i materiali più diffusi per arredare un giardino. Esteticamente il legno propone molte varietà di toni, colori e finiture, e può adattarsi a molte strutture in legno già esistenti nell’abitazione o giardino.I mobili in legno sono ovviamente perfetti per la casa in campagna o montagna.Alcune varietà di legno e il teak in particolar modo, sono particolarmente resistenti agli agenti atmosferici, ma in generale richiedono molto manutenzione soprattutto se ci sono condizioni di forte umidità. Durante l’inverno, quando l’uso del giardino è sicuramente minore, è consigliabile mantenere i mobili in legno all’interno della casa.

GUARDA LA GALLERY SULL'ARREDO GIARDINO IN LEGNO

Arredo giardino in vimini

L’arredamento in vimini è leggero e facile da pulire, tende a durare parecchio tempo, specie se si usano delle cere per proteggerlo e se, data la sua leggerezza, nel caso di piogge o venti continui si spostano temporalmente all’interno della casa. I mobili in vimini sono un’ottima scelta se usate spesso il giardino per delle attività come cene con amici o per giocare con i bambini, e hanno il vantaggio che potendosi combinare con molteplici tessuti possono adattarsi a quasi ogni tipo di stile di arredamento.

In questo ambito ci sono nuovi materiali molto interessanti e studiati proprio per l'outdoor come il "pulut" e la fibra WaProLace® un materiale molto utilizzato da Unopiù, azienda leader nell'arredamento outdoor.

GUARDA LA GALLERY ARREDO GIARDINO IN VIMINI

Arredo giardino in ferro battuto

Il ferro battuto, è protagonista di molti giardini, anche perché potendosi adattare a molteplici stili di arredamento, è facile di combinare con altri mobili e strutture architettoniche. La solidità dei mobili da giardino in ferro battuto è innegabile ed è particolarmente indicato per gli ambienti ventosi. L'arredamento per il giardino in ferro battuto, richiede però dei trattamenti per evitare la ruggine.

GUARDA LA GALLERY ARREDO GIARDINO IN FERRO

Arredo giardino in polietilene

L'arredamento da giardino in polietilene, il più comune delle materie platiche, sono una scelta di grande tendenza ed è una soluzione per chi cerca mobili facili da mantenere e che permettano di essere spostati facilmente.

I mobili da giardino in polietilene, sono sicuramente più leggeri degli altri tipi di arredamento e sono semplicissimi da lavare. E' inoltre un materiale molto duttile, che ha permesso alle aziende di sperimentare mobili dal design di grande impatto. Un esemepio è l'azienda Made in Italy Idiha Design.

GUARDA LA GALLERY ARREDO GIARDINO IN POLIETILENE

Come arredare il giardino: i pavimenti

Come arredare il giardino: i pavimenti per esterno

Per arredare un giardino, anche la scelta del pavimento è fondamentale: la scelta migliore per un pavimento per esterni è quella di orientarsi verso un materiale durevole e resistente agli agenti atmosferici.

Nel caso in cui si stia realizzando un patio o che si voglia reinventare il giardino, le mattonelle in cotto sono un valido supporto e anche per proteggere l'arredo esterno dal contatto diretto con il prato e la terra. Anche le piastrelle in ardesia sono molto indicate  per la pavimentazione da esterni in questo materiale naturale è molto resistenti a tutte le condizioni atmosferiche.

Una scelta molto di tendenza per arredare il giardino è il teak, soprattutto se si possiede una piscina. Molto utilizzate negli Stati Uniti e nel Nord Europa, sono di gran moda anche in Italia, visto l'eleganza ed il particolare fascino, possono essere utilizzate per  porticati, pedane di gazebo, bordo piscina e sentieri da giardino.

Come arredare il giardino: l'illuminazione

L'illuminazione nel giardino è fondamentale: si possono creare architetture ed elementi suggestivi che possono rendere il giardino davvero un luogo incantato.

Oltre ai classici faretti posizionati nel pavimento, una scelta di tendenza sono lampade a sospensione design oppure vasi e corpi illuminanti.

 

 

 

Aggiungi ai preferiti
Stampa
PDF
Articoli Correlati

Outdoor

Pavimenti per esterni:guida alla scelta dei materiali. Scegliere il pavimento per gli esterni a seconda del proprio gusto e delle proprie esigenze. Vediamo quali sono i migliori materiali per i rivestimenti esterni. Consigli per la scelta dei pavimenti esterni Quando abbiamo intenzione di ristrutturare i pavimenti per esterni, la scelta migliore è quella di orientarsi verso un materiale durevole e resistente agli agenti atmosferici. Nel caso in cui si stia realizzando un patio che nasconde una vecchia lastra di cemento o che si voglia reinventare il cortile, le mattonelle in cotto sono un valido supporto nel caso in cui di debbano disporre dei mobili in giardino, ma anche per proteggere l'arredo esterno dal contatto diretto con il prato e la terra. Pavimenti per esterni: le piastrelle in ceramica Disponibili in vari colori, texture, modelli e dimensioni, non è difficile intuire che le piastelle in ceramica siano una delle scelte più popolari per gli esterni. Ma non tutte le piastrelle in ceramica sono ugualmente durevoli: oltre al mix di elementi che le compongono, va tenuto conto della durevolezze e del rivestimento anti-scivolo, a trama granulosa. Le piastrelle di ceramica possono essere messe in posa su cortili di cemento esistenti oppure su altre superfici resistenti e non flessibili. Pavimenti per esterni: le piastrelle in gres porcellanato I pavimenti in gres hanno una densità maggiore della ceramica; questa caratteristica le rende meno permeabili all'umidità e si rivelano un'ottima scelta per gli esterni sottoposti a un clima particolarmente freddo e soggetto alle gelate. Il Gres Porcellanato più resistente non è soggetto ai graffi, infatti è spesso utilizzato negli spazi pubblici esterni. Pavimenti per esterni: le piastrelle in ardesia L'ardesia è una roccia metamorfica a grana fine; le mattonelle per la pavimentazione in questo materiale naturale hanno un aspetto terroso e sono molto resistenti a tutte le condizioni atmosferiche. L'ardesia è considerato un materiale di lunga durata, specie se debitamente messo in posa su una solida superficie. Molto adatta per il patio, l'ardesia conferisce un aspetto particolarmente rustico ai vostri esterni vista la caratteristica disposizione irregolare. Solitamente le piastrelle di ardesia sono di dimensioni abbastanza grandi: tra i 30 e i 60 centimetri per lato. Pavimenti per esterni: il parquet Le pavimentazioni in legno sono utilizzabili anche in esterno, alcune specie legnose sono infatti resistenti per natura all'attacco di muffe e batteri, principali cause di deterioramento del legno, ed alle intemperie, questi legni vengono lavorati in doghe e quadrotte. Molto utilizzate negli Stati Uniti e nel Nord Europa, sono di gran moda anche in Italia, visto l'eleganza ed il particolare fascino, possono essere utilizzate per marciapiedi, porticati, pedane di gazebo, bordo piscina, sentieri da giardino ecc.
CONDIVIDI

Outdoor

Nella foto, con il Colosseo sullo sfondo, l’attore Toni Servillo, che interpreta il giornalista Jep Gambardella nel film "La Grande bellezza", è sdraiato su una grande amaca. Anche gli arredamenti del film sono tutti Made In Italy, come la bellissima amaca firmata dalla storica azienda di outdoor "Unopiù". Questa foto di Toni Servillo sull'amaca è diventata l'immagine simbolo del film. Per "Unopiù", non si tratta di un product placement ma di un dono che l'azienda ha fatto in tempi non sospetti alla produzione del film, in qualche modo per sentirsi parte di un progetto tutto italiano. La Grande Bellezza Il film “La grande bellezza” del regista Paolo Sorrentino ha conquistato Hollywood vincendo l’Oscar come miglior film straniero. Ambientato a Roma, con protagonisti Toni Servillo, Carlo Verdone, Sabrina Ferilli e Isabella Ferrari, riporta la statuetta d’oro in Italia quindici anni dopo il successo de “La vita è bella” di Roberto Benigni. Un premio ambitissimo che segna il ritorno internazionale del cinema italiano.
CONDIVIDI

Outdoor

Come arredare un terrazzo con stile: ecco un progetto davvero unico perchè le terrazze, così come i giardini, spesso sono vissute come piccoli scrigni segreti, in cui coltivare sogni e passioni. Guarda la photogallery con tutte le immagini della terrazza Siamo su unaterrazza della Capitale e quello che si vede da quassù è la Roma imperiale, in tutta la sua maestosa bellezza. Chiese, cupole, tetti e il Gianicolo, con la magia dei suoi tramonti, sfondano un lastrico di copertura di uno dei tanti palazzi cinquecenteschi: 330 mq da progettare come una vera casa a cielo aperto. Gli architetti Luca Piscitelli e Filippo Arpaia, per questo intervento si sono dovuti misurare da un lato con i vincoli architettonici di un edificio storico, che porta la firma dell’architetto Carlo Maderno, e dall’altro con le esigenze di una committenza attenta e sensibile. Il progetto della terrazza ll progetto parte da qui e si spinge verso un nuova idea di spazialità open air. Leggerezza visiva e conquista del verde hanno guidato l’intervento, tutto incentrato sull’idea di spazio da abitare in quota.  L’aspetto più avvincente di questa progettazione è stata la relazione che si è andata a creare con le piante, anche grazie al consulente vivaista Alessandro Virgili.che ha creato una perfetta osmosi tra progetto architettonico e progetto verde.  C’è il giardino ornamentale, nella zona pranzo e living; c’è quello meditativo, nella zona piscina-solarium, e quello di ispirazione sud-americana, fatto di cactus, bamboo e pietre chiare. La pavimentazione in legno di teak, che si alterna a quella in Kerlite, ben s’inserisce nella scelta botanica. Lo schema estetico che delinea l’area dedicata al benessere è sottolineato dal rincospermum a parete; la macchia mediterranea, poi, in primavera rifulge, creando romantici raccordi armonici. Il risultato è quello di un verde in movimento e dalla fioritura alternata, che dialoga con l’architettura e con il paesaggio circostante. di Sonia Cocozza foto di Gianni Franchellucci  
CONDIVIDI
Segui Leonardo su:

Via Tiburtina 924, 00156 Roma tel. +39 06.43224.1 fax +39 06.43224.777 - Via Boccaccio 4, 20123 Milano tel. +39 02 55410.829 fax +39 02.55410.734

www.ltmultimedia.tv - corporate@ltmultimedia.tv