alice lifestyle leonardo marcopolo

Venerdì 19 luglio nella sede dell’azienda a Vittorio Veneto, il marchio Varaschin festeggia i suoi primi 50 anni di attività

Venerdì 19 luglio 2019 Varaschin, marchio dell’arredamento outdoor di qualità, festeggia i suoi primi cinquant’anni, un traguardo importante, per onorare adeguatamente il quale ha organizzato un grande evento che vede la partecipazione di oltre cinquecento invitati. Reduce dalla partecipazione a maggio al prestigioso Hospitalty Design Expo di Las Vegas, il brand di Vittorio Veneto, celebra il suo quinto decennio di attività.

 

 

Divano due posti della collezione Emma firmato da Monica Armani

Divano due posti della collezione Emma firmato da Monica Armani

Fondata nel 1969 dai fratelli Ugo e Pietro Varaschin, l’azienda ha esordito con prodotti per interni ed esterni in midollino e rattan, estendendo negli anni successivi l’offerta a prodotti in fibre sintetiche. Qualche tempo fa la scelta strategica di dedicarsi unicamente alle proposte outdoor, sviluppando una gamma in cui le realizzazioni a intreccio convivono con altre a base di materiali di ultima generazione. Tutto questo coniugando ergonomia, ricerca stilistica, qualità artigianale e grande attenzione per gli aspetti tecnici, in accordo con la vision che recita “Stimoliamo le persone a vivere in un contesto outdoor che sia il più possibile in simbiosi con la natura e che assicuri un elevato livello di comfort, di benessere e di convivialità. Offriamo un nuovo stile di vita” e con il nuovo payoff “Outdoor therapy”.

La collezione Lapis disegnata dal duo Calvi Brambilla

La collezione Lapis disegnata dal duo Calvi Brambilla

Numeri e mercati parlano di un brand solido e vocato all’internazionalità. Un terzo del fatturato di Varaschin, che complessivamente quest’anno dovrebbe raggiungere i 15 milioni di Euro (gli oltre 13 milioni del 2018 rappresentavano già un raddoppio del fatturato conseguito in soli 4 anni), proviene dalla penisola mentre il resto, circa due terzi, dall’estero (70 Paesi), soprattutto dall’Europa, con un aumento progressivo di quote targate USA, Australia, Messico e Medio Oriente.

Oggi l’azienda vive una fase di ulteriore consolidamento e il passaggio generazionale con l’ingresso delle figlie di Ugo, Verena, Romina e Vally, ferme restando la presidenza di Pietro Varaschin, condivisa con la cognata Giancarla Antognazzi, e la direzione operativa di Stefano Giust, autore tra l’altro del volume “Strategie di successo per rilanciare l’azienda. Il caso Varaschin S.p.A.”, pubblicato quest’anno, in voluta concomitanza con la celebrazione del cinquantesimo.

Tavolo System Star a firma di Daniele Lo Scalzo Moscheri

Tavolo System Star a firma di Daniele Lo Scalzo Moscheri

Nessun contenuto correlato.

Share This