alice lifestyle leonardo marcopolo

Bioarchitettura: la natura primordiale è l’elemento principale di una casa design. Una dimora di vacanza sulla penisola di Monterey, all’interno di una riserva naturale.

Una casa design a Los Angeles

Su un tratto della famosa superstrada “CoastHighway” tra le città di Los Angeles e San Francisco c’è “Big Sur” o “ElSur Grande” come lo chiamavano i primi “conquistadores” spagnoli.Intorno alla penisola di Monterey questa riserva naturale di foreste e alte montagne offre delle viste spettacolari sulle scogliere a picco sull’Oceano Pacifico. Artisti, scrittori e intellettuali sono stati a lungo sedotti dalla natura del paesaggio aspro e dalle grandi foreste di sequoia della zona nonché dalla bellezza dei tramonti e dalle scogliere a picco sull’Oceano.

Bioarchitettura in una casa design

Una giovane famiglia che ha la residenza principale a Los Angeles ha dato incarico all’Architetto Mary AnnSchiketanz dello Studio di Architettura Carver + Schicketanz di progettare una casa per i fine settimana. Trattandosi di una casa per le vacanze la richiesta della committenza era semplice: pietra naturale, legno di recupero, uso della luce naturale e colori chiari tanto da far risaltare la bellezza di quello che da dentro si può vedere fuori. Una ditta locale specializzata in bioarchitettura ha creato con erbe native della zona un “tetto verde” ondulato che seguendo la pianta della casa richiama il movimento delle onde del mare.

L’interior design

Nel living open-space il soffitto segue il disegno esterno e l’ondulato è stato rivestito con legno di cedro. Il colore naturale e chiaro del legno dona leggerezza all’ambiente e richiama anche all’interno l’eco del movimento delle onde. Il verticale del camino è rivestito di legno chiaro rigenerato e proveniente da un fienile dismesso, il tappeto grigio di lana proveniente da un viaggio in Tibet delimita la zona conversazione con due divani in pelle bianca. Il pavimento è di pietra calcarea ed il sitema di riscaldamento di tutta la casa è a pavimento. Il piano di lavoro della cucina è in cemento colorato. Seguendo le vetrate del corridoio si arriva alla camera da letto e al bagno. Per la zona letto è stato scelto un legno in noce americana per la scrivania e gli scaffali, table-bed in legno laccato celeste accostati ad un letto in pelle bianca come i divani del living.

Nella terrazza fuori dalla camera da letto, alla quale si accede attraverso una vetrata scorrevole il pavimento in resina e cemento color beige con una vasca in pietra naturale d’acqua calda fa rilassare i padroni di casa che possono godere di spettacolari tramonti sull’Oceano Pacifico.

Credits
Testo: Robert Paulo Prall
Foto: Gianni Franchellucci 

Nessun contenuto correlato.

Share This