alice lifestyle leonardo marcopolo

In questo video vediamo i consigli e le curiosità sul barboncino, raccontate dal nostro amico allevatore Raffaele Alicandro, protagonista insieme a Rossella Infanti dell’appuntamento del sabato con 365 Il mio cane.

Origini

Il barboncino (barbone nano) è da sempre una delle razze più diffuse tra le famiglie nobili e aristocratiche d’Europa. Tuttavia esistono moltissimi dubbi sulle sue origini: alcuni esperti francesi le rivendicano mostrando studi e documenti, ma altri collocano i progenitori di questa razza nelle regioni nordiche della Germania. Oggi in Francia la razza viene chiamata “Caniche”, da “canard” cioè “anatra selvatica”, animale che nei secoli scorsi era cacciato da questo cane delizioso.

 

Educazione

Questa razza apprende molto rapidamente le abitudini che vorrete insegnarle. Sin da cucciolo basteranno pochi rimproveri per evitare che faccia i suoi bisogni in casa, e se stenderete per terra dei fogli di giornale probabilmente raggiungerete subito il vostro scopo. Mostrate al vostro cane alcuni esercizi con indicazioni decise e vedrete che imparerà molto velocemente.   

 

Consiglio nutrizionista

Le vitamine E e C in genere contenute nelle giuste dosi nel mangime industriale, aiutano il barboncino a preservare le condizioni della vista.

 

Aspetto – Morfologia

Questa razza è piuttosto piccola e presenta degli standard abbastanza rigidi. La testa deve essere distinta e ben proporzionata con il resto del corpo. Gli occhi a mandorla, neri o marroni. Le orecchie devono essere di lunghezza media e cadere lungo le guance fino a raggiungere le labbra. La coda è alta, a volte tagliata di un terzo o della metà. Il pelo deve essere riccio e abbondante, morbido al tatto e piacevole da accarezzare.

 

Il cucciolo

Non si deve credere che il barbone sia solo un cane snob che passa la sua giornata mollemente adagiato su una montagna di cuscini. In realtà sin da cucciolo mostra un grandissimo senso di adattamento e si trova benissimo anche in un modesto cascinale di campagna o in un grande capannone privo di confort. Quello di cui il vostro cucciolo ha bisogno è l’affetto dei suoi padroni e la giusta compagnia per giocare e crescere sereno.

 

Tipo: braccoide

Origini: incerte 

Nazionalità: Francia

Utilizzo: compagnia

Taglia: piccola

Altezza al garrese: 28-35 cm

Peso ideale: 7 kg

 

Leggi gli altri articoli dedicati agli amici cani

Cavalier King – I consigli dell’allevatore Raffaele Alicandro
L’umanizzazione nei cani, i pro e i contro by Dog’s House
La tratta clandestina dei cuccioli: facciamo chiarezza
L’alimentazione del cane adulto by Dog’s House
L’alimentazione del cucciolo by Dog’s House
I caratteri più curiosi delle razze canine: il Chihuahua e il Pastore del Caucaso by Dog’s House
I cani che hanno bisogno di ampi spazi by Dog’s House
Le razze canine più adatte ad un appartamento piccolo by Dog’s House
Come far accettare il nuovo arrivato dagli altri animali di casa by Dog’s House
Come accogliere il cucciolo a casa by Dog’s House
Consigli per la sicurezza estiva dei cani e dei gatti
L’arrivo del cane in casa: come comportarsi
Cuccia e ciotola di stile per i nostri amici cani

Nessun contenuto correlato.

Share This