alice lifestyle leonardo marcopolo

Rivestimenti per il bagno moderno: le superfici in continua evoluzione.

Timeless Stone, di Cercom, è un gres porcellanato smaltato colorato in massa di ultima generazione. I quattro colori (broccato, lipica, arenite, ardoise) e le tre superfici ricalcano fedelmente la pietra naturale da cui prendono il nome. Formati: 60x60; 30x60; 40x80; 80x80 cm, per interni ed esterni.

Nuovi laboratori creativi per la ricerca di materiali, nuovi spessori e nuovi grafismi ampliano e perfezionano i tratti estetici e funzionali, tanto nelle aree private quanto negli ambienti pubblici, di pavimenti e rivestimenti, con soluzioni prima inimmaginabili.

I nuovi rivestimenti per l’arredo bagno

Rug, di Ceramica Fondovalle, è una linea di pavimenti e rivestimenti in gres porcellanato ispirata alle trame dei tappeti, con una finitura naturale che ne esalta le sfumature cromatiche. I grandi formati (80x80; 40x80; 60x120; 30x120 cm, con spessore 11 mm), in quattro colori con decori, mosaici e pezzi speciali, aggiungono una nota di design alla collezione.

Le sperimentazioni sul materiale ceramico e le modernissime tecnologie consentono di realizzare lastre di spessore di soli tre millimetri e lunghezze fino a tre metri, che aprono a nuove e sempre più vaste possibilità di applicazione, da impiegare per superfici interne, ma anche per facciate esterne di edifici o per rivestire porte, arredi, top di bagni e cucine.

Rivestimenti in gres porcellanato

Verse, grès porcellanato made in Italy di Caesar, è esaltato in tutta la sua purezza materica grazie alla superficie naturale, che unisce un’estetica elegante a morbide sensazioni tattili. Con spessore 10 mm, in sette diverse dimensioni di forma quadrata, rettangolare e a doga, con pezzi speciali, e in quattro colori

Il gres porcellanato si arricchisce di particolari effetti grazie alla stampa 3D, con la realizzazione di texture quanto mai simili, al tatto e   alla vista, al legno, al cemento, al metallo, e si carica di implicazioni ecosostenibili grazie all’utilizzo, nell’impasto, di materiali riciclati, come gli schermi dei vecchi televisori.

Rivestimenti per il bagno in ceramica

Ewall, rivestimento in pasta bianca con superficie satinata di Atlas Concorde, si ispira al cemento spatolato ed è valorizzato da sorprendenti riverberi di luce, di grande impatto estetico, in una palette di sei tonalità neutre, declinate nei formati 40x80 e 30,5x56 cm e quattro colori dal carattere deciso, nel formato 40x80 cm, per creare inaspettati accostamenti.

La classica ceramica in bicottura a pasta bianca, che costituisce una della scelte migliori per il rivestimento delle pareti grazie all’elevata resistenza e alla facilità di pulizia, diventa ceramica d’arredamento, per l’architettura, vestendosi di venature screziate, di iridescenze luminose, di contrasti tra colori vivaci o toni neutri e, infine, di motivi ispirati all’arte o ai fumetti.

Kerlite è il materiale di Cotto d’Este che unisce grandi formati a spessore ridotto di soli 3 mm: la serie Exedra riproduce sei diversi tipi di marmi in gres laminato e gres porcellanato (Calacatta, Marfil, Amadeus, Travertino, Estremoz, Pulpis), realizzati con tecnologia inkjet, con finiture Naturale, Soft e Lux. Anche per rifinire top da cucina, mobili, lavabi, porte e complementi d’arredo

Una ricerca in continua evoluzione, per caratterizzare gli spazi con grande originalità e personalità.

GUARDA LA PHOTOGALLERY SUI RIVESTIMENTI PER L’ARREDO BAGNO 2014

Share This