alice lifestyle leonardo marcopolo

Premessa progettuale

Affori Centre è stata una sfida progettuale importante affrontata con un particolare riguardo a tre fattori essenziali: proporre un edificio che ha una fortissima immagine, ma che allo stesso tempo è semplice e molto flessibile; rispettare una rinnovata sensibilità per le tematiche ambientali e di risparmio energetico, offrire il giusto rilievo all’integrazione urbanistica del fabbricato.

 

Inserimento urbanistico

Affori Centre è situato nel quadrante nord-ovest della città di Milano, a ridosso della seconda cerchia, in un’area che si configura come un’estensione del business district di Milano. In quest’area, compresa tra l’asse di Pellegrino Rossi e la cintura ferroviaria nord, vecchi capannoni, magazzini e industrie dismesse, tra le quali le tipografie del Corriere della Sera di via Scarsellini, si stanno trasformando in nuove residenze e moderni complessi terziari. A breve è attesa anche la linea 3 della metropolitana, con le nuove fermate di Affori e Dergano.

 

Flessibilità interna e frazionabilità

L’idea vincente di questo progetto è stata quella riunire i tre edifici in un unico complesso di 12.000 metri quadrati grazie a un hub centrale vetrato a tutta altezza che funge da collegamento verticale e orizzontale dell’intero sistema. Questa grandiosa hall di ingresso è caratterizzata all’interno da un elegante pavimento in travertino e da pareti rosse che colorano la distribuzione ai cinque piani di uffici, al piano terra con i servizi e gli impianti e ai due piani di parcheggi interrati.

Attraverso un piano integrato di interventi e meccanismi di spostamento e traslazione sono stati valorizzati 1800 metri quadrati concessi dal Comune che hanno permesso di aggiungere un piano supplementare ad ogni stabile, con un grande guadagno di valore commerciale per metro quadro. La creazione di un atrio chiuso consente di collegare i tre edifici in modo da aumentare la funzionalità per l’utilizzo di un unico o più fruitori. Il progetto ha inoltre permesso di raddoppiare il numero dei posti auto già esistenti.

 

Efficienza energetica ed eco-sostenibilità

Particolare attenzione è stata posta verso le nuove normative in tema di ecosostenibilità e risparmio energetico. Gli strumenti utilizzati dal punto di vista energetico sono stati: controllo solare, coibentazione, efficienza dei sistemi meccanici.

La nuova facciata è stata progettata per offrire il massimo in termini di termoregolazione naturale sia in estate che in inverno. Orientata a sud ovest, è una facciata vetrata a tutt’altezza costituita da superfici vetrate ad alte prestazioni in termini di riduzione dell’irraggiamento solare e dotata di sistema di brise-soleils in policarbonato che assicurano un buon ombreggiamento nei periodi estivi e consentono una buona illuminazione nei periodi invernali quando l’angolo solare è più basso.

La presenza del brise soleil consente un risparmio energetico che può oscillare tra il 15 e il 25%. In quest’ottica, Affori Centre permette di trarre vantaggio, con un investimento minore, del controllo della luce per creare anche un elemento d’immagine forte e riconoscibile. Un altro carattere distintivo è la quantità di spazi creati che sono a metà strada fra lo spazio esterno esposto e spazi interni condizionati. I giardini interni e l’atrio sono esempi di questi ambienti che invitano l’utilizzatore a usare molto di più dell’immobile e trarne beneficio.

Affori Centre si è guadagnato il livello Gold nella certificazione Leed, che attesta le elevate prestazioni in termini di sostenibilità ambientale.

 

Nessun contenuto correlato.

Share This